menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Degrado e sporcizia alle chiuse di Voltabarozzo, l'assessore Gallani: "Nei prossimi giorni la bonifica"

Il comune informa che " straordinariamente le operazioni inizieranno già venerdì 4 agosto e non lunedì e dureranno 5 giorni. Da settembre un tavolo per discutere e individuare una procedura di intervento comune alle aree e agli enti coinvolti"

"Intervengo sul grave stato delle acque alle chiuse dello scaricatore a Voltabarozzo, un punto frequentatissimo dai padovani che si godono argini e fiume, tra passeggiate, corsa e una birra – spiega l'assessore all'ambiente Chiara Gallani - la questione è rilevante per il diritto dei cittadini a godere del proprio territorio, per il decoro urbano, ma anche per la salubrità stessa di acque e fauna".

PARTIRANNO I LAVORI. La situazione di degrado ed emergenza ha comunque i giorni contati: "Oggi posso comunicare che sono già stati effettuati i sopralluoghi di fattibilità e individuata la ditta che interverrà, in collaborazione con AgegasApsAmga- annuncia l'assessore- Le operazioni inizieranno al più tardi lunedì 7 agosto e dureranno 5 giorni. Da settembre aprirò un tavolo per discutere e individuare una procedura di intervento comune alle aree e agli enti coinvolti, senza che nessuno si tiri indietro".

BONIFICA. La causa dell'accumulo dei rifiuti e della mancata pulizia ha infatti varie e diverse ragioni: "Le cause sono principalmente il poco ricambio d'acqua per la crisi idrica e le elevate temperature che fanno proliferare le alghe superficiali, cui si aggiunge, occorre dirlo, la affluenza di rifiuti dai bacini degli altri comuni che aprono le loro chiuse. Fino ad oggi, come previsto dal Piano Economico Finanziario per la gestione dei rifiuti urbani di Padova, le operazioni di pulizia sono sempre state a carico del Genio Civile, organo regionale competente, che si occupava periodicamente di raccogliere i rifiuti dalle acque e portarli sulle rive, con successiva asportazione da parte di AcegasApsAmga - spiega l'assessore Gallani - La Regione ha però tagliato i fondi. Il Genio, sollecitato, ritiene oggi di non dover intervenire in mancanza di rischio idraulico e per la difficoltà di operare efficacemente sull'alga proliferata. Insieme al Settore, Ambiente di mia competenza, mi sono attivata per trovare una soluzione alternativa immediata. Ringrazio tutti i cittadini che hanno manifestato sensibilità e disponibilità a dare una mano anche personalmente: il lavoro di pulizia, a questo livello di inquinamento delle acque, richiede però imbarcazioni con attrezzatura frontale adeguata per la raccolta delle alghe e macchine operatrici per carico e scarico in contenitori adatti allo smaltimento".

ULTIM'ORA. L'assessore all'ambiente, Chiara Gallani, comunica che, grazie all'impegno e alla disponibilità di AcegasApsAmga e della ditta incaricata, i lavori di pulizia e raccolta dei rifiuti nello specchio d'acqua antistante le chiuse di Voltabarozzo, inizieranno già domani, venerdì 4 agosto, alle ore 10 e non, come inizialmente previsto, lunedì 7 agosto. Si tratta, come già spiegato in precedenza, di un intervento straordinario che il Comune ha deciso di effettuare per eliminare il più velocemente possibile il degrado ambientale presente. A settembre sarà aperto un tavolo per discutere e individuare una procedura di intervento comune alle aree e agli Enti coinvolti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento