Pontelogno, lettera del sindaco al direttore di Intesa San Paolo: «Non chiuda lo sportello»

Il primo cittadino spiega che: «Siamo stati traditi nella fiducia. I clienti ora saranno obbligati a spostarsi con i rischi che possono correre, violando le raccomandazioni»

Una missiva che porta la firma di Roberto Franco, sindaco di Pontelongo, indirizzata al direttore di Intesa Sanpaolo, solleva il problema della chiusura dello sportello bancario nel paese, annunciata per metà dicembre dai vertici della banca. La lettera, resa di dominio pubblico, vuole puntare l'attenzione sui disagi: «L'opinione pubblica deve sapere quanto poco rispetto vi è da parte di una delle più grandi banche nazionali verso i suoi clienti».

Fiducia tradita

Il primo cittadino spiega che: «Siamo stati traditi nella fiducia data e tenendo conto della pandemia. I clienti ora saranno obbligati a spostarsi con i rischi che possono correre, violando le raccomandazioni delle istituzioni. Ma poco rispetto questa banca dimostra anche verso il comune dove ha sede la filiale che si intende chiudere. Il sottoscritto ha solo ricevuto una comunicazione verbale sulla data di chiusura. Nessuna credibilità possono vantare i dirigenti di questo istituto e mi rivolgo al Ceo Carlo Messina e al direttore di Intesa del triveneto Renzo Simonato, quando affermano, ripetutamente e in diversi ambiti, che al centro della loro attività vi stanno i clienti-utenti e il territorio inteso come comunità. Amareggiato e deluso spero comunque che vi sia la disponibilità a considerare in un rispettoso confronto le reciproche ragioni».

Lettera sindaco-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento