Mancata osservanza delle misure anti-Covid: nuova chiusura per il bar "CentoxCento"

Sanzione di 400 euro e chiusura dell'attività commerciale per 5 giorni: gli agenti della polizia locale hanno accertato che gli addetti del servizio ai tavoli del bar di piazza dei Signori a Padova non indossavano correttamente le mascherine

Nuova chiusura forzata per il bar "CentoxCento" in piazza dei Signori a Padova

Non si fermano i controlli della Polizia Locale finalizzati alla verifica dell'ottemperanza alle disposizioni ministeriali e regionali che vincolano la gestione delle attività imprenditoriale ed il comportamento dei clienti al rispetto di prescrizioni poste a tutela della salute pubblica.

Chiusura

Nella serata di venerdì 26 giugno, verso le 23.30, gli agenti hanno accertato che gli addetti del servizio ai tavoli del pubblico esercizio "CentoxCento" di Piazza dei Signori non indossavano correttamente i dispositivi di protezione personale - le mascherine - portandole semplicemente sottogola, così come alcuni clienti in attesa di essere serviti. Essendo onere del titolare rispettare e far rispettare le prescrizioni nell'ambito della propria attività, nel pomeriggio di martedì 30 giugno la Polizia Locale ha applicato nei confronti del medesimo la prevista sanzione amministrativa di 400 euro per violazione delle norme anti Covid-19, con contestuale chiusura dell'attività commerciale per 5 giorni. Dettagliato rapporto verrà inviato alla Regione Veneto, essendo state violate le linee guida disposte dall'Ordinanza n. 59 del 13 giugno. Si tratta della seconda chiusura a carico del locale "CentoxCento" per la violazione delle disposizioni di prevenzione alla diffusione del virus Covid-19; la prima chiusura era stata disposta per la mancata osservanza delle prescrizioni legate alla vendita per asporto, in coincidenza del diffondersi sui media nazionali delle immagini di assembramenti di ragazzi che festeggiavano la riduzione del "lockdown" all'esterno del locale senza rispettare il distanziamento sociale e le regole di prevenzione del possibile contagio virale.

Sergio Giordani

Commenta il sindaco Sergio Giordani: «Lo ribadiamo fino in fondo: l'Amministrazione continuerà in ogni modo ad agevolare le attività produttive e commerciali con concessione di plateatici e spazi pubblici: ma siamo e saremo rigorosi nell'assicurare il controllo sull'osservanza di ogni disposizione su cui si fondi la politica di prevenzione e tutela della salute dei cittadini. I controlli della Polizia Locale sono continui e costanti e proseguiranno nei prossimi giorni sia in borghese, sia in divisa, anche ripetutamente nei confronti di quei locali già sorpresi a non prestare la dovuta attenzione alle regole di prudenza, con comportamenti che contribuiscono a ritardare la piena uscita dalla pandemia». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento