Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Monselice

Avevano servito dieci "shottini" di vodka a una 16enne: bar chiuso per 30 giorni

I carabinieri hanno dato esecuzione al provvedimento di chiusura del bar Corallo di Monselice. Serrande abbassate per cinque giorni anche al ristorante “Il Guerriero” di Arquà Petrarca

30 giorni di stop: i carabinieri di Monselice hanno dato esecuzione (ai sensi dell’ art. 100 del Tulps) al provvedimento di chiusura del bar Corallo di Monselice, dove sabato 8 maggio erano stati somministrati dieci "shottini" di vodka a una ragazza di 16 anni che, a causa della massiccia assunzione di alcol, aveva perso conoscenza venendo ricoverata per coma etilico all’ospedale di Schiavonia. I militari dell'Arma hanno quindi denunciato la titolare 52enne L.D., e il barista55enne  Z.S., entrambi di origini cinesi.

Chiusura

Inoltre, nella serata di venerdì 14 maggio, i carabinieri della stazione di Galzignano Terme hanno proceduto alla chiusura per 5 giorni del ristorante “Il Guerriero” di Arquà Petrarca, poiché a seguito di un controllo erano state trovate a consumere i pasti due persone all’interno, che a loro volta sono state sanzionate e norma delle disposizioni di contenimento del covid 19.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avevano servito dieci "shottini" di vodka a una 16enne: bar chiuso per 30 giorni

PadovaOggi è in caricamento