menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assembramenti e locali aperti nonostante i divieti: multati 6 avventori, chiusi due bar

Nella giornata di domenica i carabinieri hanno effettuato un controllo al "Bar Chapeau" di Legnaro mentre lunedì hanno scoperto che l'Esse’n Bar di Tombolo era aperto

Nonostante i divieti e le regole vigenti, due baristi della provincia di Padova hanno fatto i "furbetti" e sono stati sanzionati dai carabinieri. Per entrambi i locali è scattata la chiusura per cinque giorni.

A Legnaro

Domenica a Legnaro sei avventori e il titolare del "Bar Chapeau" di via Roma sono stati multati: i primi stavano consumando senza le mascherine le loro bevande prese per asporto nelle vicinanze del plateatico. Una sanzione da 400 euro oltre alla chiusura delle serrande è stata comminata anche al proprietario, colpevole di aver somministrato all'interno e non aver impedito che i clienti si assembrassero vicino al locale.

A Tombolo

A Tombolo lunedì mattina la titolare cinese di 36 anni di "Esse'n Bar" è stata sanzionata perché, nonostante la zona arancione impedisca l'apertura del Caffè, lei ha tenuto regolarmente aperto come se nulla fosse. Anche in questo caso la sanzione è stata di 400 euro con le serrande che dovranno rimanesse abbassate per cinque giorni e non potrà essere effettuato neanche il servizio di asporto

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento