Covo di pregiudicati e persone moleste: chiusa per quindi giorni la Gelateria Papaya

I carabinieri hanno monitorato il locale dallo scorso settembre: quotidianamente era frequentato da pregiudicati che litigavano e schiamazzavano

Saracinesche abbassate per quindici al bar-gelateria La Papaja di via Aureliana a Montegrotto, gestito da una donna cinese di quarant'anni. I carabinieri della compagnia di Abano mercoledì pomeriggio hanno notificato l'addebito e posto i sigilli su ordine del questore di Padova.

Covo di sbandati

La decisione è stata presa dopo che un attento monitoraggio del locale da parte dei militari ha permesso di evidenziare come da settembre dell'anno scorso fino a marzo siano stati segnalati nei pressi del bar diversi pregiudicati tutti coinvolti in episodi di spaccio o di in reati contro il patrimonio. Spesso il luogo è stato teatro di risse e schiamazzi, provocando disagi ai residenti e agli altri avventori. I carabinieri sono quindi riusciti a garantire un po' di quiete alla zona che almeno per due settimane vivrà delle serate tranquille. 

Sigilli papaja-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione #IoApro: l'elenco di bar e i ristoranti che aderiscono all'iniziativa

  • Andrea Pennacchi: «So taca na machina, ma respiro. Grazie a tutti i medici, sono in buonissime mani»

  • La pasticceria Le Sablon fa servizio al tavolo per #ioapro: prese le generalità a clienti e titolare

  • Famiglia si sbronza per "dimenticare" il parente morto: 17enne sviene, i genitori sfondano la porta del pronto soccorso per farlo curare

  • Solesino: primo comune italiano a dotarsi di un'Alfa Romeo Stelvio per la polizia locale

  • Fermati dalla polizia mentre acquistano cocaina. L'amara sorpresa, sono due agenti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento