menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cignetto

Cignetto

Monselice, brutalità al parco Ucciso anche l'ultimo cignetto

L'hanno trovato morto verso le 14 di giovedì di fianco al cancello dell'area verde Buzzaccarini, il veterinario ha confermato che non si è trattato di una fine naturale

Triste destino per i quattro piccoli nati nei primi giorni di maggio da una coppia di cigni al giardino Buzzaccarini di Monselice. Dopo la scomparsa dei primi due pulcini, la sorte non ha risparmiato nemmeno l'altra coppia, rimasta a inorgoglire i gestori del parco. Fine orribile per uno di loro, la cui carcassa è stata rinvenuta martoriata, probabilmente da un gesto crudele. Dell'altro invece, si sono perse le tracce.

IL MACABRO RITROVAMENTO. È stata una ragazza, visitatrice del parco, a ritrovare verso le 14 di giovedì il corpicino del cigno appoggiato sopra il pilastro del cancello principale. Uno spettacolo davvero inquietante viste le condizioni dell'animaletto, chiaramente ucciso da un trauma, forse preso a sassate. Insieme a lui è scomparso anche il suo fratellino, del quale non si hanno notizie. All'apertura del parco, assicurano i gestori, i due pulcini stavano benissimo. Poi, qualcosa o qualcuno ha portato al triste epilogo. L'autopsia del veterinario ha attestato che la morte è stata causata da eventi esterni, ed è avvenuta intorno a mezzogiorno.

L’APPELLO DEI GESTORI DEL PARCO. Già nelle scorse settimane, uno dei quattro cignetti era stato ritrovato ucciso da qualche predatore, l’altro in fin di vita per un trauma. Ora la scomparsa degli ultimi due piccoli. I gestori del Bosco dei Frati, che hanno sporto denuncia ai carabinieri contro ignoti, si appellano ai possibili testimoni chiedendo a chiunque si sia accorto di qualcosa di comunicarlo al chiosco. Nell’intento di risalire ai colpevoli è stata richiesta anche l’analisi delle riprese delle telecamere di sorveglianza dei negozi vicini. Ma ora le attenzioni si concentrano sull'ultimo cignetto scomparso, nella speranza che, se qualcuno l'ha sottratto volontariamente, lo riconsegni al parco e ai suoi genitori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento