Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Bassanello / Viale Felice Cavallotti

"La regione salvi il cinema Lux" Appello di Ruzzante (Pd) alla giunta

L'esponente democratico ha presentato un'interrogazione per richiedere finanziamenti da destinare alle piccole sale parrocchiali e d'essai che rischiano la chiusura per il mancato adeguamento al digitale

Il cinema Lux di Padova

Sono circa 70 in tutto il Veneto le sale cinematografiche a rischio chiusura per via del mancato reperimento dei fondi necessari al passaggio al digitale. Fra queste spicca lo storico cinema Lux di via Cavallotti, a Padova, apprezzato dagli appassionati per il passaggio di proiezioni d'essai, piccole produzioni e film d'autore, ignorati dai grandi circuiti di distribuzione. Per impedire la scomparsa di questi "cammei", il consigliere regionale democratico Piero Ruzzante ha presentato lunedì un'interrogazione alla giunta veneta.

RACCOLTA FONDI: La campagna lanciata dall'associazione "The last tycoon"

L'ADEGUAMENTO ALLA NORMATIVA. Ai cinema la legge impone di mettersi al passo con le tecniche digitali entro l'inizio del 2015. "Un'operazione che costa in media 60 mila euro - spiega l'esponente democratico - e che molte di queste realtà non possono permettersi di anticipare". Non solo cinema: "Il Lux - sottolinea Ruzzante - costituisce anche un palco ricercato per prestigiosi concerti jazz o blues: se scomparisse, Padova perderebbe di certo parte del lato più sofisticato del proprio carattere". Il consigliere quindi chiede che "la giunta dia la possibilità al Lux e alle altre sale di poter accedere immediatamente ai contributi regionali per mettersi in regola con la normativa in vigore, senza dover chiudere definitivamente i battenti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La regione salvi il cinema Lux" Appello di Ruzzante (Pd) alla giunta

PadovaOggi è in caricamento