menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Eradicazione cinghiali sui Colli Euganei, Corazzari:"Aumenteremo gli abbattimenti"

"Questo è il primo di una serie di incontri con le associazioni di categoria per spiegare loro direttamente e in modo chiaro l'attività in corso finalizzata a un radicale ridimensionamento della presenza di ungulati", spiega l'assessore regionale dopo l'incontro con Coldiretti

L’assessore regionale al Territorio e ai parchi Cristiano Corazzari, mercoledì, ha incontrato a Padova una rappresentanza della Coldiretti, formata dai presidenti e dai direttori regionali e provinciale e dai rappresentanti del mandamento.

RISOLUZIONE PROBLEMA. “Questo è il primo di una serie di incontri con le associazioni di categoria per spiegare loro direttamente e in modo chiaro l’attività in corso finalizzata a un radicale ridimensionamento della presenza di ungulati nei Colli Euganei - spiega l'assessore regionale - e in particolare le recenti azioni che la nostra Regione, insieme all’Ente Parco, sta  compiendo per dare una forte accelerazione alla risoluzione di un problema che deve essere risolto al più presto e con determinazione”.    

CONTROLLI. “Intendo mantenere un dialogo costante con il territorio al fine di esercitare con le amministrazioni locali, ma anche con le forze economiche e sociali, un controllo sull’efficacia degli interventi che abbiamo programmato – ha precisato l’assessore –, l’ultimo dei quali riguarda le modifiche degli strumenti operativi al fine di promuovere celermente i corsi di abilitazione per ‘selecontrollori’ rivolti a tutti i cacciatori veneti in possesso dei requisiti di legge e procedere di conseguenza con l’aumento degli abbattimenti”.

CAMBIO DI PASSO. “Ribadisco: vogliamo un cambio di passo, vogliamo essere ancora più incisivi nell’azione di contenimento ed eradicazione delle popolazioni di ungulati nei Colli Euganei – conclude Corazzari –. I danni provocati dai cinghiali alle colture agricole e all’ambiente e i rischi per la sicurezza stradale non sono più sopportabili”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento