menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo striscione affisso nella notte all'ingresso dell'appartamento del sindaco di Padova Flavio Zanonato

Lo striscione affisso nella notte all'ingresso dell'appartamento del sindaco di Padova Flavio Zanonato

"Zanonato vergogna!": il sindaco va al circo e gli animalisti insorgono

Lo striscione di 100%animalisti è stato affisso nella notte all'ingresso di casa del primo cittadino di Padova, reo per i militanti dell'associazione di essersi recato domenica con moglie e nipotina al circo di Praga, che impiega animali

Brutta sorpresa, al risveglio, quest'oggi per il sindaco di Padova. "Zanonato vergogna!" è la scritta a lettere cubitali comparsa in uno striscione affisso nottetempo sulla parete adiacente all'ingresso della palazzina in cui risiede il primo cittadino. Ad accompagnare lo slogan, attorno, manifesti eloquenti contro il circo con animali.

abitazione sindaco Zanonato (2)-2LA "CONDANNA". Il blitz è firmato da Centopercentoanimalisti, che in un comunicato condanna la scelta di Zanonato di recarsi la scorsa domenica ad assistere, assieme alla moglie e alla nipotina, allo spettatolo del circo di Praga allestito nel parcheggio della fiera. "Zanonato non è un cittadino qualsiasi: è il sindaco, quindi quello che fa assume un'importanza particolare. E' indice di approvazione o disapprovazione, è un esempio per molti - tuona l'associazione animalista - Cosa lo ha spinto a dare il suo avallo, con la propria presenza, a uno spettacolo immorale e violento, riconosciuto da psicologi e pedagogisti come diseducativo e inadatto ai bambini, e a portarci anche la nipotina?".

A DICEMBRE: IL BLITZ DEGLI ANIMALISTI AL CIRCO DI PRAGA

abitazione sindaco Zanonato (1)-2IN DUBBIO SINCERITÀ "ANIMALISTA" DEL SINDACO. "Zanonato non ignora che il circo è una prigione, dove gli animali, lontani dal loro ambiente e dalle relazioni coi loro simili, passano la vita tra noia, depressione e stress - rincarano gli animalisti - Sottoposti a trasferimenti massacranti, ad addestramenti che si basano sulla violenza, costretti ad esibirsi in esercizi contrari alle loro caratteristiche psicofisiche tra luci e rumori che li terrorizzano. Zanonato sa tutto questo, tuttavia si è recato al circo. Questo episodio dice molto: quando approvò il regolamento per la Tutela del benessere degli animali da affezione, tanto decantato da associazioni come Enpa e Lav, noi siamo stati gli unici a criticarne i limiti e le pecche. E a mettere in dubbio la sincerità "animalista" del sindaco. Ora la presenza del sindaco al circo chiarisce molte cose, per chi avesse ancora dubbi: a Zanonato degli animali non importa nulla, per lui sono solo oggetti da usare per divertirsi, da mangiare, da indossare".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento