Cronaca Piazze / Piazza Duomo

"Città invisibili": bambini protagonisti della giornata del libro

In occasione della giornata mondiale del libro anche a Padova in piazza Duomo 150 tra bambini e ragazzi hanno partecipato all'iniziativa all'aria aperta. AL museo diocesano le loro cartoline sonore

Sono stati oltre cinquemila i bambini e ragazzi in tutta la regione Veneto che hanno dato vita questa mattina al Flashbookmob per promuovere la lettura. Un modo entusiasmante e coinvolgente di celebrare il 23 aprile, giornata mondiale del libro e del diritto d’autore. Alla mattina in tutti i comuni aderenti a “Città Invisibili”, il progetto dedicato alla letteratura per l’infanzia, bambini, ragazzi, insegnanti, bibliotecari, ma anche genitori, nonni zii e amici si sono ritrovati a riempire le piazze, portando ciascuno con sé il proprio libro preferito e leggendo per tre minuti uno stralcio della storia prediletta.


INIZIATIVE A PADOVA. A Padova è stata piazza Duomo ad accogliere circa 150 ragazzi, ma la stessa iniziativa si è svolta negli 86 Comuni della Regione Veneto che hanno aderito a “Città Invisibili”. Sempre questa mattina, al museo diocesano di Padova, è stata inaugurata la mostra “Cartoline impertinenti”, una suggestiva foresta di segni e parole, un curioso dialogo tra i pensieri dei ragazzi e le installazioni di un gruppo di giovani artisti, per raccontare una vita in città a misura di bambino. Stimolati dai loro insegnanti, migliaia di bambini e ragazzi sono usciti dalla scuola e da casa, per osservare di fatto per la prima volta, la “Città Invisibile”, quella non fatta da palazzi, strade e pochi alberi, ma da relazioni, incontri e appunto suoni. Registratore, stetoscopio o telefonino alla mano, questi moderni detectives sono andati a caccia della quotidianità, registrando, montando e proponendo appunto le loro Cartoline sonore, quelle ora esposte e presentate nella mostra allestita sino al 24 maggio al Museo Diocesano di Padova. Le cartoline realizzate dai bambini hanno dato vita ad una grande installazione collettiva di mail art, che invita il pubblico a riscoprire i luoghi attraverso sguardi e ascolti inediti e impertinenti. Tutte le cartoline sono in Crush di Favini, la speciale carta ecologica realizzata con sottoprodotti di lavorazioni agroindustriali, che sostituiscono fino al 15% della cellulosa da albero. Durante la mostra, i piccoli artisti potranno continuare a liberare la loro creatività anche grazie ai colori di STABILO, che li ringrazierà inoltre con un omaggio da portare a casa come ricordo dell’esperienza vissuta.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Città invisibili": bambini protagonisti della giornata del libro

PadovaOggi è in caricamento