menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La refurtiva refuperata: il borsello, i cellulari, i soldi avanzati e i documenti del derubato

La refurtiva refuperata: il borsello, i cellulari, i soldi avanzati e i documenti del derubato

Cittadella, invita 4 poveri a pranzo per solidarietà: volontario derubato

L'incredibile fatto alcuni giorni fa nell'abitazione di un parrocchiano del Duomo, che aveva invitato i 4, tutti italiani, per generosità a mangiare da lui. Questi gli hanno rubato 500 euro per comprarsi due telefonini

La fame, quella vera, si sa, può portare a gesti inauditi. Ma derubare una buona persona che per pura generosità e spirito di solidarietà ti invita a casa sua a pranzo per poi, con quei soldi, comprarci due telefonini, questa non è, né fame, né disperazione da fame. Questo è un mero furto e pure di una bassezza, questa sì, inaudita.

IL PRANZO OFFERTO E IL BORSELLO SPARITO. Il fatto alcuni giorni fa. Vittima M.P., 57enne volontariato alla segreteria della parrocchia del Duomo di Cittadella, dove abita e dove ha conosciuto i 4 – due uomini e due donne tutti italiani - che, per la loro situazione di indigenza, aveva deciso di invitare nella propria abitazione a pranzo. Al termine del pasto, dopo aver riaccompagnato i 4, il volontario si accorge che gli è sparito un borsello contenente documenti e la somma di 500 euro.

FURTO PER COMPRARE 2 TELEFONINI. Rintracciate e accompagnate le due donne in caserma e messe davanti all’evidenza dei fatti, queste ultime hanno ammesso le loro responsabilità in concorso con gli altri due uomini, portando i carabinieri della stazione locale a Galliera Veneta, dove è stata recuperata la tessera bancomat, codice fiscale ed altre due tessere sempre di proprietà del derubato. Rintracciati anche gli altri due autori del furto, il portafogli – vuoto – chiavi, occhiali e altri documenti sempre di proprietà del volontario sono stati ritrovati dietro a una cabina elettrica di Cittadella e vicino all’ufficio postale di Fontaniva. Recuperati infine anche i due telefoni cellulari che i 4 avevano comperato con parte della somma asportata nonché la somma di 100 euro, quale resto degli acquisti fatti poco prima.

I 4 DENUNCIATI. I quattro sono stati tutti denunciati per il reato di furto in abitazione. Ecco chi sono i due uomini: G.N., 52enne residente a Fontaniva; G.B., 49enne di Cittadella. E le due donne: A.N., 52enne residente a Galliera; C.N., 31enne di Galliera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento