rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca Conselve

I cittadini di Conselve denunciano: «Smontate le centraline Arpav la distilleria Bonollo ha ripreso come prima»

«Smontate le centraline Arpav sono ricominciate e verificarsi le stesse situazioni antecedenti i controlli: cattivi odori, polveri nere che si appoggiano sugli oggetti e che respiriamo»

La difficile convivenza con lo stabilimento della Bonollo, leader nel settore delle grappe, è sempre più complicata. Dopo un gennaio insolitamente tranquillo, sono ricominciati i disagi per i cittadini di Conselve. Così è riparito il tam tam tra coloro che vivono nei pressi della distilleria e i cittadini del comune lanciano un nuovo allarme.

Via le centraline

«Fatalmente fino a quando ci sono stati i controlli di Arpav non è mai uscita tale quantità di fumo. E' ricominciato tutto come prima», racconta uno dei cittadini del quartiere Donatori di Sangue, il più prossimo allo stabilimento.

«Da quando sono state smontate - raccontano alcuni cittadini di Conselve - le centraline che Arpav ha installato per verificare la situazione rispetto alla salute pubblica, la distilleria ha ripreso a pieno regime la produzione. Così, da lunedì 28 gennaio, sono ricominciate a verificarsi le stesse situazioni antecedenti i controlli. Cattivi odori, polveri nere che si appoggiano sugli oggetti e che respiriamo. Qui a Conselve si può vedere ad occhio nudo quale sia la situazione, come testimoniano anche i video che tanti cittadini stanno girando per denunciare la nostra situazione. Basta guardare cosa esce dalla ciminiera».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I cittadini di Conselve denunciano: «Smontate le centraline Arpav la distilleria Bonollo ha ripreso come prima»

PadovaOggi è in caricamento