Gli alberi dei boschi distrutti dell'Altopiano di Asiago saranno venduti al mercato coperto

Sabato 15 dicembre saranno venduti dagli agricoltori di Coldiretti Campagna Padova in via Vicenza 23 le punte degli abeti caduti sull’Altopiano di Asiago

“Adottare” e addobbare un albero distrutto dal maltempo che ha devastato i boschi del Nord-Est: a Padova sarà possibile questo fine settimana, grazie all’iniziativa di Coldiretti e Campagna Amica che porta al Mercato Coperto di Padova, in via Vicenza 23, punte d’abete, ideali per realizzare il proprio e vero “albero di Natale” a casa.

Gli alberi

Sabato 15 dicembre per tutto il giorno, dalle 8 alle 17, i cittadini avranno la possibilità di acquistare ad un prezzo equo di 15 euro una punta di un abete di dimensioni variabili dal 1,5 ai 2 metri caduto sull’Altopiano di Asiago, uno dei luoghi simbolo della devastazione, perché nelle case degli italiani ci sia un albero di Natale della solidarietà. E’ un gesto concreto e importante per aiutare la ripresa dei territori feriti e regalare una seconda vita alle piante colpite. Saranno disponibili le piante recuperate da Coldiretti, Federforeste e Pefc. Un’iniziativa solidale, ma non solo: è anche l’occasione per far conoscere l’importanza di scegliere per Natale l’albero vero Made in Italy, che concilia il rispetto della tradizione con quello dell’ambiente, a differenza di quelli di plastica che nascono dal petrolio e inquinano.

I consigli

La necessaria rimozione degli alberi caduti, ricorda Coldiretti Padova, si è resa difficoltosa per i macchinari distrutti ed a causa dei danni alla viabilità forestale ma pesano anche i costi di taglio, sistemazione e ripristino del bosco: anche per questo, è ancor più importante sostenere l’iniziativa. I “tutor” di Coldiretti Padova Padova saranno inoltre presenti per aiutare e consigliare i consumatori a scegliere, posizionare e riciclare l’abete dopo le feste; ovviamente non mancheranno i prodotti agroalimentari a chilometro zero dei produttori di Campagna Amica, dai formaggi vaccini e caprini, ortofrutta, pane, confetture, e molto altro. In primo piano anche i segreti del miele svelati dagli apicoltori padovani con l’accompagnamento di dolci degustazioni. All’agrimercato di Padova verranno infine raccolte le firme a sostegno della petizione europea “eat original/scegli l’origine” per chiedere all’Europa di rendere obbligatoria l’indicazione di origine degli alimenti, proteggere la nostra salute e prevenire le frodi alimentari. Maggiori dettagli sulle iniziative nella pagina Facebook Mercato Coperto Padova km 0.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalle acque gelide affiora un corpo di uomo: i passanti notano la salma lungo la riva

  • Rotogal brucia: inferno di fuoco all'alba. Il sindaco: «State in casa», Arpav monitora l'aria

  • Live maltempo: a Padova e provincia black out e rami caduti, Venezia in ginocchio

  • Cadavere nel parcheggio: fu arrestato per le spaccate, stroncato dalla droga

  • Tir sbaglia la curva e si inclina pericolosamente sopra il Muson (Video)

  • La Jaguar dà nell'occhio: il cane fiuta la coca, in casa del 70enne un bazar della droga

Torna su
PadovaOggi è in caricamento