Riprendono le collaborazioni tra scuole e gli educatori ambientali di Etra

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Lezioni dinamiche, corsi di formazione per personale ATA e insegnanti, percorsi finalizzati alla produzione di elaborati e visite guidate: gli educatori ambientali di Etra tornano a scuola insieme a migliaia di studenti e ai loro insegnanti e operatori scolastici, impegnati nei diversi gradi dell'istruzione, dalle scuole dell'infanzia alle superiori.

Il Progetto Scuole di Etra, entrato nel suo ventunesimo anno, si riapre ufficialmente sabato 1 ottobre, quando, sul sito di Etra, alla pagina dedicata all'educazione ambientale, sarà possibile aderire tramite modulo online, trovando anche tutte le informazione e i materiali che illustrano le varie proposte a cui è possibile accedere nel corso dell'anno.

Compilando il modulo, le scuole avranno la possibilità di vedere realizzate tra le loro mura attività didattiche di tipo frontale, laboratoriale e interattivo sulle tematiche della gestione del servizio idrico, dei rifiuti e dell'energia.
Lo scorso anno gli educatori hanno lavorato a contatto con 18.572 bambini e ragazzi di 139 scuole, coinvolte in un totale di 1.351 attività.
Gli educatori ambientali di Etra sono ormai specializzati nell'interazione con gli alunni: ricchi di una specifica formazione professionale, animati dall'entusiasmo, suscitando curiosità, trasmettono a giovani e giovanissimi un messaggio molto chiaro, ovvero che un ambiente pulito è la risorsa chiave per il futuro.

"Al di là delle informazioni tecniche, che non devono mai mancare, quello che comunichiamo ai ragazzi - spiega il gruppo - è l'amore, la meraviglia e un sincero interesse per l'ambiente".
Ma negli ultimi anni si è capito che per rendere efficace la comunicazione ambientale è necessario agire trasversalmente sulle diverse fasce d'età. A scuola questo si è tradotto in percorsi di approfondimento studiati appositamente per gli insegnanti, ma anche per i collaboratori scolastici, ogni giorno in prima linea nei corridoi e nelle aule per far sì che in tema di pulizia dell'ambiente i buoni propositi si trasformino in fatti, con un corretto conferimento dei rifiuti.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento