menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A spasso con coltelli e arnesi da scasso, due persone sono state denunciate

Uno aveva un coltello nella tasca della felpa, l'altro una sacca piena di arnesi da scasso. Nella stessa giornata il cane antidroga Tarol della polizia ha trovato delle dosi di eroina e marijuana nascoste sul bordo del marciapiede

Due denunce per porto di armi od oggetti atti a offendere e alcune dosi di eroina e marijuana rintracciate dal cane antidroga. Questo il bilancio del servizio di controllo della polizia di martedì.

Porto d’armi

Nel pomeriggio di martedì 21 aprile i poliziotti hanno fermato un 24enne tunisino in via Belzoni che nascondeva un coltello nella tasca interna della felpa. Una volta accompagnato in questura gli agenti hanno scoperto che aveva diversi precedenti ed è stato denunciato per porto di armi od oggetti atti a offendere oltre che per false attestazioni a pubblico ufficiale, dato che aveva fornito un nome falso. È stato colpito anche da un ordine di espulsione. Invece in corso Garibaldi durante la notte una pattuglia ha notato un 31enne moldavo. Aveva arnesi da scasso di vario genere come una cesoia, tre cacciaviti, una tenaglia e un pinza, tutto chiuso in una sacca. Cosa avrebbe dovuto farci nel cuore della notte? I poliziotti hanno anche scoperto che l’uomo aveva precedenti per reati contro il patrimonio ed è scattata la denuncia, oltre alla sanzione per la violazione del coprifuoco.

La droga

Nel pomeriggio dello stesso giorno i poliziotti si trovavano in via D’Avanzo con Tarol, il cane antidroga. Il suo fiuto ha permesso di trovare sette involucri di eroina e due dosi di marijuana: erano sotto una lamiera vicino alla pista ciclopedonale del cavalcavia, probabilmente nascoste per essere recuperate in seguito. La droga è stata sequestrata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento