menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Panico al Caaf, donna si presenta con un coltello: "Vi ammazzo e la faccio finita"

Martedì, allo sportello di via Buonarroti a Padova. La signora, senza appuntamento, pretendeva che la pratica Isee del marito venisse evasa subito. Non vedendo soddisfatte le proprie richieste, ha dato in escandescenze. Due telefonate di richiesta d'aiuto alla polizia

Ha iniziato ad urlare nell'atrio del Caaf Acli di via Buonarroti a Padova, pretendendo che la pratica Isee del marito venisse evasa subito, nonostante non avesse preso appuntamento. Non vedendo soddisfatte le proprie richieste, si è alterata ancora di più, lasciando intravvedere un coltello dalla borsa aperta e gridando che avrebbe ammazzato qualcuno e che poi l'avrebbe fatta finita.

PAURA AL CAAF. È accaduto martedì mattina, alle 9.35 circa. Una dipendente ha tentato di calmare la donna, ma senza riuscirci. Sono stati momenti di alta tensione, tant'è che al 113 sono arrivate due chiamate di richiesta d'aiuto, da una dipendente e da una persona in attesa al Caaf.

DENUNCIATA. Nel frattempo, la situazione si è stabilizzata: all'arrivo della volante, la donna si era seduta e aveva preso dei tranquillanti. Ad attenderla in auto fuori dall'edificio c'era il marito, che ha riferito agli agenti di non essersi reso conto di cosa stesse accadendo. La signora, incensurata e con problemi psichiatrici, è stata accompagnata in questura e denunciata per minaccia aggravata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento