menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Impugna un lungo coltello, grida e minaccia passanti in piazza: preso

L'inquietante show alle 7 di giovedì, in piazzale Mazzini. Protagonista un 22enne tunisino, arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni dopo aver ferito un agente che se la caverà con 7 giorni di prognosi

Agitato, fuori di sé, gridava in strada tra i passanti, tenendo in pugno un coltello da cucina con la lama lunga 21 centimetri, minacciando chi gli passava a tiro. L'inquietante show è avvenuto giovedì mattina, alle 7, in piazza Mazzini, a Padova.

RINTRACCIATO. Protagonista un 22enne tunisino, Ussaifi R. Le sue "gesta" sono state segnalate da un cittadino preoccupato che potesse passare dalle parole ai fatti e che ha chiamato il 113. Sul posto si sono fiondate due pattuglie della squadra Volante della questura, che hanno rintracciato il giovane straniero in piazza De Gasperi. Alla vista degli agenti, quest'ultimo ha estratto il coltello che teneva dietro la schiena e glielo ha puntato contro.

ARRESTATO. I poliziotti lo hanno quindi invitato a gettare l'arma, cosa che il tunisino ha fatto, scagliandosi però poi contro i quattro agenti. Nel bloccarlo, uno di loro si è ferito, rimediando 7 giorni di prognosi. Il 22enne ha anche infierito con dei calci contro una volante, ma senza provocare danni. A seguito di perquisizione, addosso gli è stato trovato anche mezzo grammo di hashish. Arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni, è stato condannato per direttissima a 10 mesi - pena sospesa con la condizionale -  e al divieto di dimora a Padova.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento