Cronaca Piove di Sacco

Commemorazione a Piove di Sacco per il sovrintendente Brezil, morto in servizio 25 anni fa

25 anni fa si trovava a bordo di una motocicletta di servizio: sull’argine Ziani a Padova, per evitare di investire il conducente dello scooter che lo precedeva è caduto. Ricoverato in ospedale, è morto qualche ora dopo

A 25 anni dalla morte la polizia di Stato ha ricordato Giuseppe Brezil, sovrintendente capo della polizia caduto in servizio il 21 giugno 1996.

Commemorazione_Brezil_Piove_Sacco-2

La commemorazione

Nella mattinata di lunedì 21 giugno Brezil è stato ricordato alla caserma del distaccamento della polizia stradale di Piove di Sacco con il dirigente della stradale Gianfranco Martorano, il cappellano della polizia don Ulisse Zaggia, il sindaco Davide Gianella e le rappresentanze dell’Anps di Padova. Alla cerimonia hanno aderito il questore Isabella Fusiello e personale di carabinieri, guardia di finanza e vigili del fuoco. Erano presenti anche la moglie Mirella e il figlio Manuel. I colleghi lo ricordano come un uomo attaccato ai valori della famiglia, apprezzato per la sua generosità e bontà d’animo. 25 anni fa si trovava a bordo di una motocicletta di servizio: sull’argine Ziani a Padova, per evitare di investire il conducente dello scooter che lo precedeva è caduto. Ricoverato in ospedale, è morto qualche ora dopo. Il 29 settembre 2002 gli è stata intitolata la caserma di Piove di Sacco dove prestava servizio e il 25 ottobre 2008 il Comune gli ha intitolato una via nel quartiere dove viveva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commemorazione a Piove di Sacco per il sovrintendente Brezil, morto in servizio 25 anni fa

PadovaOggi è in caricamento