menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Commercianti dell'Ascom padovana in protesta

Commercianti dell'Ascom padovana in protesta

Commercianti padovani in protesta a Monza: bloccati all'ingresso

Da Roma la richiesta di posticipare l'incontro perchè le sedi decentrate dei ministeri non sono ancora operative. Accolta all'interno solo una delegazione dell'Ascom. Gli altri fuori a protestare contro la manovra

Avrebbero dovuto aprire oggi, ma così non è stato per le nuove sedi decentrate in Lombardia di quattro ministeri. “Da Roma, dal ministero della Semplificazione, ieri ci hanno chiamato per ben tre volte chiedendoci di non venire oggi a Monza ma di aspettare ancora qualche giorno", riferisce il presidente dell'Ascom-Confcommercio padovana, Fernando Zilio.

BLOCCATI ALL'INGRESSO. Zilio, insieme ai commercianti padovani, si è invece recato ugualmente in pullman a villa Reale per un confronto sulla manovra “bis” del Governo. Sono arrivati in pullman verso le 11, ma sono stati bloccati all'ingresso esterno della villa.

STRISCIONI E TROMBETTE. Hanno quindi sollevato il loro striscione con la scritta “Indignados”, brandito cartelli con la frase “Anche le formiche nel loro piccolo si incazzano” e dato fiato alle trombette. "Ci hanno detto che questi ministeri sono funzionanti e aperti per noi in ogni momento - ha detto Zilio - siamo venuti a vedere se una volta tanto le parole diventano concrete, e se qui davvero funziona qualcosa, altrimenti invieremo al ministero anche la fattura del viaggio in pullman".


ACCOLTA SOLO UNA DELEGAZIONE. Ai manifestanti non é stato concesso di andare oltre metà giardino di villa Reale e solo una delegazione è stata ammessa a raggiungere gli uffici, dove era in attesa il capo di gabinetto del ministro Calderoli Maurizio Bosatra.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento