Donne scippate: il rapinatore trasfertista non potrà tornare a Padova

Foglio di via obbligatorio per il trevigiano che lunedì ha attaccato alle spalle due donne strattonandole per derubarle. Arrestato il flagranza, è stato condannato

Per tre anni non potrà tornare sul territorio comunale di Padova il 45enne che lunedì pomeriggio ha terrorizzato due donne nel tentativo di strappare loro la borsetta.

Il provvedimento

A fronte della gravità del reato, che ha portato all'arresto immediato del trevigiano Davide Bernardi, il questore ha disposto per lui il foglio di via, provvedimento notificato martedì mattina al termine del processo di convalida del fermo. L'uomo, pregiudicato e accusato di tentato furto e tentata rapina, è stato condannato a un anno e otto mesi con pena sospesa. Per rientrare a Padova prima del gennaio 2022 dovrà richiedere l'esplicita autorizzazione del questore.

Le aggressioni

Nativo di Roncade, Bernardi è arrivato a Padova nei giorni scorsi rendendosi protagonista di due episodi violenti nell'arco di pochi minuti. Tra via Valeri e via Gozzi, nei dintorni di piazzale Boschetti, il 45enne ha aggredito alle spalle due donne italiane, una padovana di 65 anni e una friulana di 41. La prima era stata aiutata da un passante che colpendo il rapinatore con l'ombrello era riuscito a metterlo in fuga. La seconda è stata soccorsa dai poliziotti, allertati dalla 65enne che li ha fermati in strada indirizzandoli verso il fuggiasco.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce dal garage con la Porsche e si maciulla una gamba: grave incidente per un assicuratore

  • Dramma nella Bassa: si è tolto la vita Stefano Farinazzo, sindaco di Casale di Scodosia

  • Tra incredulità e gioia: al ristorante Radici di Padova si presenta Martin Scorsese

  • Gioca 5 euro, ne incassa 500mila: colpaccio col "Gratta e Vinci" in provincia di Padova

  • Ristorante la sera, discoteca abusiva la notte: dopo il blitz stop ai balli

  • Gravissimo scontro tra un'auto e un camion: muore una donna di 52 anni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento