rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Cronaca Este

Mancato versamento di 3,5 milioni alla Provincia: nei guai gli amministratori di Padova Tre

La cifra è relativa al tributo ambientale Tap, che Padova Tre ha riscosso in bolletta senza però girarlo alla Provincia dal 2010 al 2015: questa l'accusa che ha portato alla condanna da parte della Corte dei Conti.

Circa tre milioni e 500mila euro, centesimo più centesimo meno: questa la somma che il 52enne Simone Borile, il 55enne Stefano Chinaglia e il 58enne Egidio Vanzetto, ex amministratori della Padova Tre (società di Este che nella Bassa Padovana e nella Saccisica era deputata alla gestione dei rifiuti almeno fino all'ottobre 2017, quando fallì causa buco di più di 30 milioni di euro), dovranno pagare alla Provincia di Padova.

Padova Tre

La cifra - come spiega "Il Mattino di Padova" - è relativa al tributo ambientale Tap, che Padova Tre ha riscosso in bolletta senza però girarlo alla Provincia dal 2010 al 2015: questa l'accusa che ha portato alla condanna da parte della Corte dei Conti. Che fine hanno fatto, dunque, quei soldi? Utilizzati, a quanto pare, per sanare una parte dei debiti contratti dalla società, costretta poi ad alzare bandiera bianca. Per Egidio Vanzetto è stata anche disposta la conversione in pignoramento del sequestro conservativo degli immobili di sua proprietà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mancato versamento di 3,5 milioni alla Provincia: nei guai gli amministratori di Padova Tre

PadovaOggi è in caricamento