rotate-mobile
Cronaca

In pensione allo scoppio della pandemia, dopo due anni il sovrintendente Farinella si congeda dal questore

il sovrintendente capo coordinatore Gianluca Farinella ha aspettato la fine dello stato di emergenza per congedarsi dal questore Antonio Sbordone

Dopo una vita spesa a lavorare per la polizia, il sovrintendente capo coordinatore Gianluca Farinella è andato in pensione nel 2020 ma a causa della pandemia non era riuscito a congedarsi dal questore. L'incontro è avvenuto mercoledì 4 maggio.

L'incontro

Farinella ha prestato servizio a Bologna, presso il reparto mobile e poi in questura. Dopo di che la sua carriera è proseguita presso il compartimento della polizia stradale, dove è entrato nel 1990. Vi è rimasto fino al 2007 quando è stato trasferito a Padova per lavorare sempre per la Stradale. E nel febbraio 2020, proprio quando è scoppiata la pandemia, è arrivata la meritata pensione. Non ha potuto congedarsi dal questore a causa dello stato di emergenza. Farinella ha pazientemente aspettato fino a ieri, 4 maggio, per incontrare nella sede di piazzetta Palatucci il questore Antonio Sbordone e il primo dirigente della polizia stradale di Padova Gianfranco Martorano. Sbordone ha ringraziato Farinella per il lavoro svolto in tutti questi anni e si è complimentato per la sua nomina a Cavaliere della Repubblica nel 2010.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In pensione allo scoppio della pandemia, dopo due anni il sovrintendente Farinella si congeda dal questore

PadovaOggi è in caricamento