menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le barche dell'incidente

Le barche dell'incidente

Coniugi morti in Dalmazia, un giudice malato: nuovo stop al processo

Uno dei membri del collegio giudicante in ospedale. Impossibile procedere con l'udienza, che vede un imprenditore croato accusato di omicidio colposo per avere travolto e ucciso in barca la coppia padovana

Giudice ammalato e processo rinviato a data da destinarsi. Il ricovero in ospedale di uno dei giudici che avrebbe dovuto far parte del collegio giudicante avrebbe causato l'ennesimo stop, come riportano i quotidiani locali, della vicenda giudiziaria, che vede un ricco imprenditore croato accusato di omicidio colposo per la morte di due coniugi padovani, Francesco Salpietro Marinelda Patella.

LA VICENDA. La coppia era stata travolta  e uccisa nelle acque di Primosten in Dalmazia in uno scontro tra imbarcazioni, il 18 agosto 2011. Una tragedia che ancora non trova un epilogo. Il processo si sarebbe dovuto svolgere al tribunale di Sebenico. Ma, e sarebbe già la seconda volta, le condizioni di salute di uno dei giudici avrebbero bloccato l'udienza, e la data del rinvio non sarebbe stata ancora stabilita.

PROCESSO IN ITALIA. Nel corso dell'udienza, la difesa avrebbe dovuto sostenere che, al momento del tragico schianto, l'imputato fosse stato colto da una sincope. Tutto rimandato comunque, e l'avvocato che assiste i figli delle vittime, costituiti parte civile, avrebbe avviato una causa civile al tribunale di Padova. Contrari i legali della difesa che avrebbero sollevato la questione della competenza territoriale. L'ultima parola alla Corte di Cassazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento