Conselve, pioppi abbattuti: politica ottusa sulla pelle dei cittadini

Polemica sui pioppi del prato comunale. Mesi fa il Movimento 5 stelle aveva presento una interrogazione sul problema, ottenendo solo supponenza e snobismo. Ora il sindaco fa marcia indietro ordinando l'abbattimento di 5 pioppi a rischio caduta

Gli ingredienti del caso, eclatante e drammatico, ci sono tutti, tra cui, un reale scampato pericolo, un appello inascoltato, una posizione intransigente di un Sindaco, una politica usata non per essere propedeutica ai cittadini, bensì per ribadire posizioni di colore non di sostanza. In pratica le scaramucce sarebbero sempre le stesse, specie in estate quando le cronache dai paesi dell'hinterland padovano sonnecchiano.

In pratica la pietra dello scandalo sono i pioppi del Prato comunale e la loro instabilità dovuta ad una malattia che ne ha compromesso la vita e ha accelerato i rischi di cadere, con gravi ripercussioni sulla vita del "Prà" comunale, luogo di passeggio, attività sportive, giochi per bambini, svago e ristoro per chiunque cerchi un po' di riparo dalle calure estive.

Mesi fa un consigliere di minoranza del Movimento 5 stelle rappresentò il serio problema in un consiglio comunale esponendo il caso sotto forma di interrogazione al Sindaco, tra l'altro fornendo dati e riscontri suffragati da una valutazione professionale di un esperto dell'Università di Padova. Fu però lettera morta, vista la reazione del sindaco che tra l'altro assunse una posizione intransigente accusando il consigliere di opposizione Martinello di "inutile ed esagerato allarmismo".

Rincara la dose il locale Comitato ambientalista Lasciateci Respirare che, presente con propri attivisti a quella seduta consiliare aggiunge: "Ricordiamo la lucida interrogazione, in un Consiglio Comunale passato, con la quale Il Movimento 5 stelle tramite il portavoce Martinello, responsabilmente e senza faziosità ideologiche, rappresentava le serie preoccupazioni per lo stato di salute dei pioppi ...in Prà a Conselve. L'interrogazione esponeva tra l'altro una obiettiva e oggettiva analisi e non certo una semplice impressione campata in aria, dove l'appello era un esplicito ed accuorato invito all'amministrazione a provvedere in tempi rapidi a mettere in sicurezza il Prà comunale, prima che potesse accadere il peggio... ".

Il comitato esprime quindi il malessere nell'atteggiamento banalizzante del sindaco, che scambia i problemi oggettivi alla stregua di "ottuse posizioni e competizioni politiche" , "mettendo a serio rischio la sicurezza dei cittadini". "Ricordiamo infatti l'esibizione penosa del sindaco, nel dileggiare sarcasticamente con sorrisetti e smorfie, scambiati con il vice sindaco e alcuni propri assessori, durante la relazione sullo stato dei pioppi, del consigliere davanti al consiglio ed ai cittadini presenti. Non si rappresentavano certo altrettanto banali scaramucce tra fazioni opposte, bensì temi importanti quali l'incolumità e la salvaguardia dei cittadini. "

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il tempo però è galantuomo, come si dice anche da queste parti e a distanza di qualche mese, in prossimità della locale Fiera di Sant. Agostino, ecco il colpo di scena, che sbugiarda ed espone il sindaco al pubblico ludìbrio: è di pochi giorni fa la notizia dell'abbattimento di ben 5 pioppi, ritenuti pericolosi e a rischio caduta! Tragedia scampata e sindaco che esce malconcio dalla vicenda con probabili strascichi, politici e d'immagine, imbarazzanti. Non c'è peggior sordo di colui che non vuol sentire...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Sr 308, morti il 19enne alla guida dell'auto e il camionista

  • Tragedia nell’Alta Padovana: malore improvviso, 16enne perde la vita

  • «Il suo reparto è in lutto con noi tutti»: infarto fatale per Elena, 39enne infermiera padovana

  • Mister Italia 2020: un 27enne di San Martino di Lupari vola in finale

  • Lavoravano in nero e percepivano il reddito di cittadinanza: scoperti dalla guardia di finanza

  • Ex seminario Tencarola venduto a società bergamasca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento