Affittacamere alle Terme: controlli di carabinieri e polizia locale contro le irregolarità

In questi giorni sono state verificate tre strutture ricettive, una delle quali in piazza del Mercato, per lo più che utilizzano Airbnb: al lavoro militari e personale del comune

Sono scattati negli ultimi giorni i controlli congiunti sugli affittacamere delle Terme voluti dal sindaco Federico Barbierato insieme alla compagnia dei carabinieri di Abano. Le verifiche sono mirate ad accertare se i bed and breakfast, e tutte quelle strutture non classificate come hotel, siano in regola e se seguano le norme previste per questo particolare tipo di attività.

I controlli

I carabinieri e gli agenti della polizia locale hanno verificato tre affittacamere, di cui uno nella centralissima piazza del Mercato, identificando una decina di persone tra i gestori e chi vi alloggiava, in prevalenza stranieri ed extracomunitari. L'attenzione è rivolta alla gestione delle strutture, al corretto pagamento delle tasse di soggiorno degli ospiti, oltre alla regolare registrazione dei questi ultimi che per motivi di sicurezza devono essere subito inseriti nei database. Nei prossimi giorni le verifiche proseguiranno e verranno resi noti i risultati degli accertamenti dei documenti che sono tutt'ora in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camerieri di un ristorante del centro pestati a sangue: mascella distrutta per uno dei due

  • Tre acconciature da fare prima di andare a letto per avere boccoli morbidi e voluminosi al mattino

  • Sangue sulle strade padovane: frontale auto-furgone, un morto e due feriti

  • Luca Zaia attacca Poiana: «Non si può andare in tv a sputtanare il Presidente della Regione, ditelo a Pennacchi»

  • Clio all'ombra del Santo: apre a Padova il temporary store della celebre make-up artist

  • Parto di emergenza riuscito alla perfezione: la "nascita-lampo" di Ginevra a Camposampiero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento