Cronaca

Verifiche a tutto tondo per la polizia: nella notte dei controlli nei locali sventano un suicidio

Nottata di controlli per gli agenti della squadra volante che, con il supporto del Reparto prevenzione crimine sono stati impegnati a pattugliare tutto il territorio comunale

Passando al setaccio diversi locali pubblici e zone sia centrali che periferiche, sono state identificate 197 persone. Quattro i posti di blocco, con tre veicoli sequestrati a fronte di 52 controllati. Il bilancio è di un arresto 15 denunce e un foglio di via obbligatorio. Sventato anche un tentativo di suicidio.

Clienti e clandestini

Occhi puntati sui locali, sei quelli dove si sono presentati gli agenti identificando gli avventori. Prima sono arrivati al bar Esso di via Chiesanuova, dove il controllo di un 56enne italiano ha sollevato non poche sorprese. Destinatario di un'indagine per truffa che ne autorizzava la perquisizione domestica, nella sua casa non c'erano indizi utili bensì un ospite particolare. Si tratta di un tunisino irregolare che, su ordine del questore di Biella, avrebbe dovuto abbandonare l'Italia. Mentre lo straniero veniva portato in questura per le pratiche di espulsione, è stata rintracciata e denunciata per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina la proprietaria dell'immobile, un'italiana 60enne. Verifiche anche al Portello al bar Sister e alle pizzerie The Big Ben e Pizza Portello, oltre che al bar Jolly di via Vecellio dove c'erano cinque pregiudicati.

Irregolari, ricercati e biciclette rubate

Altri due i nordafricani avviati all'espulsione ed entrambi denunciati. Sono un marocchino rintracciato in piazza Mazzini e un tunisino scovato in Prato della Valle. Tutti e due non hanno rispettato gli ordini di allontanamento emessi dalle questure di Udine e Padova. La 27enne Kim Orenze è invece stata trovata e arrestata in via Cavalieri perchè gravata da un ordine di carcerazione: deve scontare 2 anni e 2 mesi per reati di spaccio. Ed è di ricettazione l'accusa sollevata nei confronti di due 17enni stranieri pizzicati ai giardini dell'Arena in sella a due biciclette del valore di 2mila euro ciascuna, che non hanno spiegato come fossero finite nelle loro mani e si sospetta siano state rubate.

Stupefacenti

In materia di droga, un rifugiato politico nigeriano è stato scoperto in piazza Bardella con 2 grammi di marijuana e segnalato al prefetto. Peggio è andata a un etiope incappato in un posto di blocco in via Galante. Oltre a possedere una dose di cocaina, è stato multato per non aver denunciato lo smarrimento della patente lo scorso luglio: da allora ha continuato a guidare senza il documento.

Suicidio sventato

Nel pieno del servizio gli agenti hanno ricevuto una segnalazione allarmante da un residente della Mandria secondo cui una donna stava tentando di gettarsi dal balcone. La pattuglia ha trovato la signora di mezza età in casa, mentre tentava di tornare all'esterno per togliersi la vita. Tranquillizzata e rincuorata la donna, che da tempo soffre di depressione, è stata affidata alle cure dei paramedici chiamati sul posto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verifiche a tutto tondo per la polizia: nella notte dei controlli nei locali sventano un suicidio

PadovaOggi è in caricamento