I controlli promuovono le imprese padovane: nessuna irregolarità con il ritorno al lavoro

Mercoledì i carabinieri hanno visitato diverse aziende che, come previsto da decreto ministeriale, hanno ripreso l'attività. Tutti hanno rispettato i criteri di distanza e protezione

I carabinieri impegnati nelle verifiche

Il lavoro delle aziende ricomincia a muovere i primi passi dopo la serrata coincisa con il picco dell'emergenza Covid e i già dal primo giorno di riapertura scattano i controlli. Occhi puntati sul rispetto delle distanze e delle norme di sicurezza per la tutela dei lavoratori, con le imprese che al momento risultano collabrative.

Le verifiche

Per l'intera mattinata di mercoledì, dalle 8 alle 12, i carabinieri della compagnia di Padova e i colleghi del Nas hanno eseguito controlli mirati in diverse aziende del capoluogo. Si tratta di imprese che hanno rimesso in moto la catena produttiva previa autorizzazione della prefettura sulla scorta delle ultime indicazioni pervenute dal Governo. Sono state sottoposte a verifica tutte le linee di produzione, accertando l'adozione e l'utilizzo degli idonei dispositivi di protezione individuale e il mantenimento delle distanze di sicurezza da parte dei dipendenti in osservanza alle norme per limitare il contagio. I militari al termine delle verifiche non hanno riscontrato irregolarità di sorta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento