menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verifiche a tappeto contro la microcriminalità: espulsioni, droga sequestrata e oggetti rubati

Nuovo blitz della polizia tra la Stanga e la zona Stazione con decine di persone controllate. Recuperato grazie al Gps un tablet rubato, trovati circa 140 grammi stupefacente

Dopo i controlli a tappeto di lunedì con l'ausilio delle motociclette in dotazione agli agenti, non si fermano le verifiche messe in campo dalla polizia di Padova per contrastare la microcriminalità e lo spaccio di stupefacenti nelle zone a rischio.

Le aree calde

Nel pomeriggio di martedì le pattuglie della questura insieme agli uomini del Reparto prevenzione crimine del Veneto, sono state impegnate in un servizio di controllo straordinario del territorio che ha interessato la zona Stanga e quella della stazione ferroviaria. Sono state passate al setaccio l'area di via Venezia, del centro commerciale Giotto e del parco Europa, oltre a via Cairoli, via Liberi e piazza De Gasperi.

Denunce ed espulsioni

Il bilancio delle attività è di 58 persone controllate: tre di queste sono state portate in questura per l'identificazione perché erano prive dei documenti, mentre un 27enne nigeriano trovato in via Valeri e destinatario di un decreto di espulsione dall'Italia è stato portato al Centro per i rimpatri di Bari, da dove verrà ricondotto nel paese di origine.

Stupefacenti

Le perquisizioni hanno permesso agli agenti di recuperare anche diverse dosi di droga disseminate per la città. Dentro al parco Europa sono stati trovati due involucri con 92 e 27 grammi di marijuana confezionata, mentre in piazzale Stazione hanno rinvenuto 18 grammi della stessa sostanza abbandonati in un'aiuola davanti al negozio Padova Market. Tutto lo stupefacente è stato sequestrato.

Oggetti rubati

É stato anche recuperato del materiale elettronico rubato, trovato addosso a un 36enne tunisino che è stato controllato in via Pietro Liberi. L'uomo è stato rintracciato grazie alla localizzazione Gps dell'Apple Ipad che era stato precedentemente rubato a Mestre e che ieri risultava essere nella zona di via Valeri. Arrivati sul posto, gli agenti hanno trovato poco lontano il tunisino e, dentro al suo zaino, la refurtiva. L'uomo è stato denunciato per ricettazione e il tablet è stato sequestrato in attesa di essere riconsegnato al legittimo proprietario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento