Ex hotel abbandonati e fatiscenti: controlli a tappeto contro il degrado

A Montegrotto carabinieri e polizia locale hanno organizzato un servizio di controllo in du celebri ex strutture alberghiere note per essere state rifugio di sbandati e criminali

I carabinieri davanti all'ex Bertha

Palazzoni dall'aspetto retrò, che negli anni sono state un fiore all'occhiello per la città termale. Di loro, dopo la chiusura, non resta che il gigantesco scheletro abbandonato. Il luogo ideale per sbandati e piccoli criminali in cerca di un rifugio.

Il controllo

Per scongiurare le cattive frequentazioni, anche in vista del boom turistico atteso in zona nei prossimi mesi, i carabinieri di Montegrotto e la polizia locale nella prima mattinata di giovedì hanno ispezionato Gli ex hotel Bertha e Monaco. Nonostante le transenne e gli sbarramenti in diverse occasioni le strutture della zona hanno segnalato la presenza di persone abusive. Stavolta gli attenti controlli in tutte le aree degli edifici non hanno portato al ritrovamento di persone all'interno.

L'iniziativa

Le verifiche si inseriscono in un più ampio programma per il contrasto dei fenomeni di degrado nel bacino termale, che in più occasioni ha visto passare al setaccio i grandi poli alberghieri in disuso. Le strutture mastodontiche, spesso molto alte, sono talvolta anche teatro di gesti estremi, come successo pochi giorni fa a Cittadella dove i militari hanno sventato il suicidio di un ventenne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalle acque gelide affiora un corpo di uomo: i passanti notano la salma lungo la riva

  • Rotogal brucia: inferno di fuoco all'alba. Il sindaco: «State in casa», Arpav monitora l'aria

  • Centrato in pieno da un'auto mentre attraversa a piedi l'autostrada: morte sulla A4

  • Live maltempo: a Padova e provincia black out e rami caduti, Venezia in ginocchio

  • Cadavere nel parcheggio: fu arrestato per le spaccate, stroncato dalla droga

  • "Situazione meteo in peggioramento, allerta arancione per Bacchiglione e Brenta”: l’aggiornamento

Torna su
PadovaOggi è in caricamento