menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lotta ai furti e al degrado: posti di blocco, verifiche in stazione e unità cinofile al mercato

Un servizio di controllo straordinario ha interessato per sedici ore tutta la Bassa Padovana impegnando i carabinieri della compagnia di Abano. Decine le persone identificate

Il servizio, che da mezzanotte alle 16 ha interessato i principali centri della Bassa Padovana, ha visto in campo dieci pattuglie, un velivolo del 14esimo Elinucleo di Belluno e un'unità cinofila del Nucleo di Torreglia. Oltre a 59 persone identificate, di cui una arrestata e una denunciata, sono stati fermati 48 veicoli e per nove conducenti è stato eseguito l'alcoltest.

Le verifiche

Obiettivo dei controlli erano la lotta ai furti, il controllo di alcuni casolari abbandonati a Monselice e della circolazione stradale, oltre che delle stazioni ferroviarie di Monselice e Battaglia Terme. Occhi puntati anche sul mercato settimanale del lunedì a Monselice, dove è stata impiegata l'unità cinofila.

Droga e armi rudimentali

In arresto è finito un 45enne di Conselve, nella cui abitazione sono state trovate droga e armi artigianali. A.M. deve  infatti rispondere di detenzione a fini di spaccio e detenzione di giocattoli trasformabili in armi, che gli sono costate gli arresti domiciliari. In casa sua i carabinieri hanno trovato 74 grammi di marijuana e 1,2 di hashish, ma anche una pistola senza tappo rosso con munizioni a salve e una penna in ferro con un percussore per lanciare di razzi di segnalazione.

Furti e ubriachezza

É stato invece denunciato per ricettazione G.M., 19enne marocchino identificato come l'autore del furto di due biciclette rubate la sera del 18 giugno in centro a Monselice. I due veicoli una volta recuperati sono stati restituiti. Sanzionato per ubriachezza molesta un 32enne moldavo, che girava ubriaco per Conselve a petto nudo, a piedi, infastidendo i passanti. Nei suoi confronti è stata elevata una multa di 110 euro.

Posti di blocco

Anche i posti di blocco hanno portato a diverse sanzioni. Un 25enne moldavo ha sfiorato la denuncia perché sorpreso a Battaglia Terme al volante della sua Bmw con un tasso alcolemico di 0,8 g/l. A lui e a un altro automobilista è stata ritirata la patente. Una donna è stata invece multata perché trasportava in auto il figlio piccolo senza il seggiolino obbligatorio. Un veicolo circolava con la revisione scaduta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento