menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli e identificazioni a tappeto nelle aree del degrado contro gli irregolari

Una domenica di verifiche per gli agenti di polizia che hanno portato in questura un nigeriano con divieto di dimora e un marocchino condannato a tre anni e mezzo di carcere

É di due denunce e un arresto il bilancio dei controlli sul territorio messi in atto dalla polizia nella giornata di domenica nelle zone ad alto tasso di degrado.

Divieto di dimora

Nelle aree vicine alla stazione sono state sottoposte a verifica diverse persone e tre sono state trovate con i documenti non in regola. In mattinata in piazzetta Gasparotto gli agenti hanno trovato due uomini nigeriani che non avevano alcun documento con sè. I due sono stati portati in questura per l'identificazione e uno è stato denunciato perchè gravato dal divieto di dimora in tutto il territorio Veneto.

Ordine di carcerazione

In piazza Mazzini è stato arrestato un 40enne di origine marocchina anche lui privo di documenti. Una volta identificato i poliziotti hanno scoperto che su di lui pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla procura di Padova il 28 febbraio scorso per un totale di 3 anni e 5 mesi di reclusione. La denuncia è scattata anche nei confronti di un 21enne albanese, controllato in via Pinelli nella zona sud della città e fotosegnalato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento