Pugno duro della polizia locale: controlli intensivi nei quartieri e pioggia di sanzioni

La polizia municipale organizza un ciclo di verifiche straordinarie nelle zone più soggette a fenomeni di degrado e assembramenti. Martedì le multe sono state più di venti

(foto: archivio)

Presidi intensificati fino alla fine dell'emergenza sanitaria, per scongiurare assembramenti e combattere la criminalità di strada. É l'obiettivo della stretta disposta dalla polizia locale padovana che nelle prossime settimane si concentrerà su determinate zone del capoluogo. Un dispositivo scattato martedì che nella prima giornata di applicazione ha portato a 24 sanzioni.

La task force

Il presidio continuato riguarderà le aree dove a più riprese sono stati segnalati gruppi di persone e attività illecite. Occhi puntati sul centro storico ma anche sulla zona della stazione e le piazze De Gasperi, Salvemini e Gasparotto, sui rioni dell'Arcella, sul Pescarotto e la Stanga oltre che su Pontevigodarzere. In campo pattuglie a piedi, in auto, in motocicletta e in mountain bike oltre agli agenti in borghese con il coordinamento degli ufficiali tra i quali che gli otto entrati in servizio questa settimana. Durante ciascun turno saranno tra sei e sette le pattuglie dedicate ai controlli in materia di Cronavirus fino al termine dell'emergenza. «Ribadisco l'importanza di limitare gli spostamenti ed evitare ogni forma di assembramento; dobbiamo pensare che lo stiamo facendo nell'interesse nostro e dei nostri cari - ha spiegato il comandate Lorenzo Fontolan - Oltre alle zone a richio continueremo a monitorare anche i mercati nelle piazze centrali».

Le sanzioni di martedì

Tra le 24 persone multate martedì figurano un ragazzino padovano scoperto lontano dall'abitazione di famiglia ma anche persone provenienti da fuori comune. Tra queste un uomo di Monselice che cercava di acquistare dei ricambi in via Ariosto e uno di Vigonovo sorpreso in corso Stati Uniti che ha asserito di essere in viaggio verso padova per la spesa poichè nel supermercato vicino a casa non sono in vendita i prodotti che cercava. Un uomo di Strà era invece a Mortise per far visita ai parenti e un padovano percorreva il lungargine Boschetto fra Tencarola e il Bassanello fingendo di cercare un mazzo di chiavi perso dal padre.

Mercoledì e il weekend

Ad essi si aggiungono le persone sanzionate mercoledì, quando gli agenti in zona San Carlo hanno sorpreso un gruppo di persone su alcune panchine fermando un 19enne africano. Privo di documenti, è stato denunciato oltre che multato per la violazione delle norme anti contagio dopo aver asserito di trovarsi fuori casa per fare acquisti. Lo scorso fine settimana poi altre 27 erano state le multe contestate a automobilisti e pedoni, molti dei quali provenienti da fuori città.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lotta al degrado

Proseguono anche i controlli in piazza De Gasperi, dove erano presenti diverse persone in coda fuori da un negozio di alimentari. Tutte erano a distanza di sicurezza, mentre altri quattro individui che si trovavano in piazza senza valido motivo sono finiti sanzionati. Cinque grammi di marijuana sono stati fiutati dal cane dell'unità cinofila e sequestrati, mentre in piazza Salvemini - già teatro nei giorni scorsi di una vasta operazione di bonifica vista la situazione di grave degrado - sono proseguite le pulizie per eliminare rifiuti e giacigli di fortuna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • Crisanti smentisce Zaia: «Il modello Veneto è merito dell'Università di Padova»

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Kenny Random, imbrattato il murale più fotografato di Padova

  • Live - Subito una classe isolata, tamponi a tappeto e didattica a distanza

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento