menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gira con targa sostituita e gas lacrimogeni nel furgone: denuncia e tremila euro di multa

Nei guai un 50enne romeno pluripregiudicato, denunciato a Villanova di Camposampiero

Aveva sostituito la targa italiana del furgone con una targa romena e circolava a bordo con due bombolette spray antiagressione, una contenente gas Cs, un gas lacrimogeno che viene utilizzato anche dalla polizia nei reparti antisommossa e la cui vendita è assolutamente vietata in Italia, ed una al peperoncino, anche questa illegale perché con caratteristiche diverse da quelle previste per la libera vendita.

LE BOMBOLETTE SPRAY ILLEGALI. È accaduto a Villanova di Camposampiero. Furgone e bombolette spray sono state sequestrate, perché ritenute oggetti atti ad offendere: una perizia ora stabilirà se possono essere considerate per la normativa italiana delle vere e proprie armi. L'uomo, invece, un cinquantenne romeno residente a Caltana di Santa Maria di Sala (Venezia), è stato denunciato dagli agenti della polizia locale dei Comuni della Federazione del Camposampierese per porto di arma impropria.

LA TARGA ABUSIVA. Dal controllo del furgone, gli agenti hanno poi scoperto che, nonostante montasse una targa romena, il mezzo era ancora immatricolato in Italia. Le targhe straniere abusivamente apposte sono state quindi sequestrate ed il conducente è stato multato per avere sostituito la targa originale ed avere circolato senza la prescritta assicurazione Rc verso terzi.

I PRECEDENTI. Il conto finale delle sanzioni ha superato i tremila euro. Completati tutti gli atti, il 50enne ha chiamato un amico per farsi accompagnare alla stazione dei carabinieri. Infatti il romeno è anche risultato sottoposto alla misura cautelare dell'obbligo di firma alla polizia giudiziaria, dopo avere trascorso un periodo agli arresti domiciliari. Lo scorso novembre era stato infatti arrestato dai militari perché trovato alla guida di un furgone pieno di merce risultata rubata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento