Ventiquattro ore di controlli a tappeto sui treni e nelle stazioni: 400 persone identificate

Si è svolto tra il 21 e il 22 gennaio il "Rail Action Day. Active Shield" organizzato dalla polizia ferroviaria del Veneto. Coinvolto anche lo scalo padovano. Quattro le denunce

La polizia ferroviaria surante alcuni controlli in stazione (foto: archivio)

La stazione ferroviaria di Padova è una delle diciotto passate al setaccio dagli agenti della polizia stradale per il Veneto nell'ambito dell'operazione “Railpol. Rail Action Day. Active Shield”, pianificata dall'Associazione di polizia ferroviaria e dei trasporti europei che ha interessato l'intero territorio nazionale.

I numeri del controllo

Dalle 7 del 21 gennaio per ventiquattro ore continuative, in Veneto sono state identificate 440 persone tra le stazioni, le aree esterne e i convogli dagli 83 agenti schierati. I treni controllati sono stati 98 mentre quattro sono le denunce elevate insieme a un decreto di espulsione e una segnalazione alla prefettura per consumo di stupefacente. Ai denunciati sono stati contestati i reati di furto aggravato e violazione del daspo urbano che vietava loro di accedere agli scali ferroviari per un anno. Uno di loro era irregolare in Italia ed è pertanto stato raggiunto da un provvedimento sdi espulsione dal territorio nazionale.

Unità speciali e strumenti all'avanguardia

Grazie alla collaborazione dell'unità cinofila della polizia locale un ragazzo è stato segnalato come assuntore di stupefacente poiché il cane antidroga ha permesso di trovargli addosso circa 2 grammi di sostanza. Occhi puntati anche sui bagagli e i depositi in cui vengono lasciati gli stessi. In campo anche il personale dell'unità cinofila con un animale specializzato nella tracciatura degli esplosivi oltre all'impiego dei metal detector e degli smartphone in dotazione alle pattuglie della Polfer per il riconoscimento immediato dei documenti.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Perde il controllo della bicicletta e viene travolto da un'auto: morto ciclista padovano

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Incendio in un'abitazione a Padova: residente in ospedale con ustioni e problemi respiratori

Torna su
PadovaOggi è in caricamento