Da profugo a pusher: placcato dopo l'inseguimento, tenta di sfuggire alla polizia

Uno straniero con il permesso di soggiorno scaduto ha approfittato di un momento fortuito per cercare di sottrarsi al controllo. Aveva addosso un etto di droga pronta per lo spaccio

Doppio intervento per gli uomini della squadra volante in servizio nelle zone a rischio del capoluogo. Oltre ad arrestare uno spacciatore irregolare, gli agenti sono intervenuti per sedare una lite familiare dopo una segnalazione allarmante.

Pusher in fuga

In via Diego Valeri la pattuglia ha fermato un trentenne nigeriano che è immediatamente parso eccessivamente agitato e, durante il controllo dei documenti, ha cercato di scappare. La sua fuga è durata pochi metri prima di essere placcato e immobilizzato. Ne è seguita la perquisizione, che ha permesso di recuperare due involucri di marijuana per un totale di cento grammi e due telefoni cellulari. Materiale che ha lasciato pochi dubbi sul fatto che il giovane fosse uno spacciatore e che gli è valso l'arresto immediato. Titolare di un permesso di soggiorno per motivi umanitari scaduto la scorsa estate, il giovane era di fatto irregolare sul territorio nazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Autolesionismo

Intervento ad alta tensione anche in un'abitazione della città, dove è stato segnalato un violento litigio in famiglia. All'interno c'era una coppia di stranieri e l'uomo, un quarantaquattrenne del Togo visibilmente scosso, ha riferito agli agenti di aver bevuto dell'acido muriatico. Immediata l'attivazione delle procedure di soccorso: al termine degli accertamenti medici è però emerso che potrebbe essersi trattato di un atto dimostrativo, poiché l'africano pare non sia nuovo a simili gesti autolesionistici. Le sue condizioni fisiche non sono preoccupanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro auto moto lungo la Romea: i veicoli prendono fuoco, morto il centauro

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Live - Coronavirus, un nuovo decesso all'ospedale di Padova

  • Coronavirus, l'aggiornamento a Padova e in Veneto: positive anche due sorelline di 3 e 6 anni

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Frodi fiscali nelle importazioni di auto usate: sequestrati beni per 2 milioni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento