«Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

È solo una delle persone sanzionate nel weekend durante i controlli della polizia locale della Federazione dei Comuni del Camposampierese: multa anche per due bar

In conseguenza del riacutizzarsi dei contagi da Covid-19 e delle recenti novità introdotte dall’ultimo Dpcm di novembre, sono stati accresciuti i servizi di prevenzione da parte della polizia locale della Federazione dei Comuni del Camposampierese per il rispetto delle nuove disposizioni. 

Controlli

Spiega il Comandante Antonio Paolocci: «Ogni giorno le pattuglie controllano il territorio dei nostri 10 comuni con l’obiettivo di verificare l’idoneità degli spostamenti ed accertare il rispetto delle misure anticovid tra i cittadini e nelle attività commerciali e negli esercizi pubblici e soprattutto ispezionare strade, piazze e spazi urbani per evitare possibili assembramenti. Gli interventi sono compiuti attraverso la collaborazione di tutte le forze di polizia presenti nel territorio». In particolare nello scorso weekend è stato organizzato un intervento della 3° unità operativa della Polizia Locale, specializzata nei servizi antidegrado. Gli agenti nella serata di venerdì 20 novembre hanno controllato decine di veicoli e persone, specie oltre le ore 22, quando scatta il coprifuoco. Uno straniero originario del Ghana, già noto alle forze dell’ordine, è stato trovato a dormire nei bagni pubblici della stazione dei treni di Piombino Dese. L’uomo è stato identificato e verrà denunciato per il reato di immigrazione clandestina. A suo carico, infatti, sono emerse diverse ordinanze di espulsione, mai rispettate dall’extracomunitario. A Camposampiero due uomini di nazionalità rumena sono stati sorpresi a bere alcolici nei giardini pubblici di via Cordenons, in violazione dell’ultima ordinanza della Regione Veneto che vieta la consumazione di alimenti e bevande all’aperto su area pubblica. In questo caso è prevista una sanzione di 400 euro, ridotta a 280 euro se pagata entro 5 giorni. Sempre a Camposampiero un giovane è stato fermato alla guida della sua auto poco prima di mezzanotte. Il giovane ha dichiarato agli agenti di stare tornando a casa dopo aver passato la serata a casa della fidanzata, dove si era poi addormentato. Anche per lui è scattata una multa di 400 euro in quanto gli spostamenti oltre le ore 22 sono vietati se non in caso di comprovata necessità, di lavoro oppure per motivi di salute.

Esercizi pubblici

Sabato pomeriggio sono stati invece controllate una decina di attività tra esercizi pubblici e commerciali, per verificare il rispetto dei divieti di assembramento e delle chiusure prefestive per gli esercizi della media e grande distribuzione. Nonostante le diverse segnalazioni arrivate in Comando, dalle verifiche effettuate sul posto i locali sono tutti risultati in regola con le recenti disposizioni. Negli scorsi giorni la Polizia Locale della Federazione aveva già provveduto alla chiusura per 5 giorni di due esercizi pubblici, uno a Camposampiero ed uno a Villanova. Altri due bar di Campodarsego, entrambi gestiti da cittadini cinesi, sono stati sanzionati nell’ambito dei controlli speciali predisposti per contrastare l’emergenza COVID-19, perché trovati con gli apparecchi elettronici da gioco in funzione (le così dette new slot) nella fasce orarie protette previste dalla normativa regionale. In questo caso la sanzione prevista è di 500 euro per ogni apparecchio trovato acceso. L’ultimo D.P.C.M. ha stabilito il completo spegnimento di questi apparecchi fino alla fine dell’emergenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento