menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Viola il coprifuoco e prova a evitare la multa dichiarandosi «soggetto di diritto internazionale»: tentativo fallito

Gli agenti si sono poi messi alla caccia di un giovane con una felpa che era nascosto nella centrale piazza Dante, dietro un pilastro: alla vista degli agenti il giovane è scappato a piedi per le vie del centro e, complice l'oscurità, è riuscito a far perdere le proprie tracce

Nella serata di venerdì 12 marzo è stato avviato un servizio speciale di presidio e controllo del territorio da parte degli agenti della polizia locale della Federazione del Camposampierese.

Controlli

Un servizio che si è concentrato nella sorveglianza dei giardini pubblici e dei luoghi di aggregazione giovanile. Sono così stati fermati due minori in un parchetto di un quartiere residenziale di Camposampiero. Uno dei due è stato trovato con tutto l'occorrente per prepararsi degli spinelli: accendino, cartine, filtri, grinder e una bustina di cellophane con ancora forte l'odore della sostanza stupefacente. Probabilmente i due giovani sono riusciti a disfarsi della droga quando hanno visto arrivare da lontano le auto di servizio della polizia locale. Uno dei due infatti era riuscito in un primo momento ad allontanarsi velocemente con uno zainetto che poi, quando il ragazzo stato fermato, è risultato però vuoto. Sul posto sono stati chiamati anche i genitori di uno dei due minori, visto che ormai era stato superato l'orario del coprifuoco.

Sanzioni

Il servizio è proseguito poi fino a notte inoltrata, con dei posti di controllo organizzati a Campodarsego e a Borgoricco. Proprio qui è stato fermato oltre la mezzanotte un quarantenne residente a Trebaseleghe. Agli agenti ha dichiarato di essere un soggetto di diritto internazionale, di non riconoscere lo stato di emergenza e che quindi tutti i Dpcm sono illegali. Questo non gli ha evitato una sanzione di 533 euro per aver violato il coprifuoco dalle ore 22 alle ore 5. Sempre a Borgoricco è stato fermato un cittadino extracomunitario di origini marocchine trovato senza alcun documento. Lo straniero è stato invitato a presentarsi in Questura a Padova per gli opportuni accertamenti. Se non sarà in grado di dimostrare la sua regolare presenza sul territorio dello Stato, verrà denunciato come clandestino ed espulso.

Fuga

Alle due di notte a Camposampiero, su segnalazione di un carabiniere fuori servizio che stava rientrando a casa dal turno di lavoro, gli agenti si sono messi alla caccia di un giovane con una felpa che era nascosto nella centrale piazza Dante, dietro un pilastro. Alla vista degli agenti il giovane è scappato a piedi per le vie del centro e, complice l'oscurità, è riuscito così a far perdere le proprie tracce. Visto il suo comportamento, non pare che il giovane facesse da “palo” per qualche banda di predoni, ma piuttosto avesse solo paura di essere scoperto fuori casa durante il coprifuoco. Il Comandante Paolocci ha così commentato: «Il servizio organizzato venerdì notte ha dato ottimi risultati: pochissimi i veicoli e le persone trovate per strada nell'orario del coprifuoco dopo le 22:00, e tutte, tranne poche eccezioni, con motivazioni valide a giustificare il proprio spostamento. Segno che i cittadini hanno cominciato a capire la gravità della situazione attuale e a rispettare maggiormente le regole richieste per contrastare l'epidemia. I servizi speciali di controllo del territorio per il rispetto delle norme anti-covid continueranno anche nelle settimane prossime, quando il Veneto diventerà zona rossa, sia di giorno che di notte. La Polizia locale della Federazione è sempre stata in prima linea nell'affrontare l'emergenza Covid: dall'inizio dell'anno sono state quasi una trentina le violazioni che abbiamo accertato, usando sempre comunque il buon senso nell'applicazione della legge”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento