Controlli a tappeto in città: identificate cento persone, scattano gli arresti

Un vasto servizio è stato organizzato dalla polizia tra la sera e la notte di giovedì sia in centro storico che nelle zone periferiche. Il bilancio è di tre arresti e quattro denunce

Una fase dei controlli. A destra, la marijuana recuperata in lungargine Piovego

Agenti della questura, del commissariato Stanga, del Reparto prevenzione crimine, della Scientifica e della polizia locale sono stati protagonisti di un capillare controllo che per ore ha interessato la città. San Carlo, San Bellino, Portello, Stazione, Fiera e centro storico le aree più battute, dove oltre cento persone sono state identificate, tre delle quali finendo in arresto e quattro denunciate.

Gli arresti

Fulcro delle verifiche era la lotta allo spaccio di droga, alla microcriminalità e all'immigrazione clandestina anche sulla base di tante segnalazioni dei cittadini, che negli ultimi tempi si concentrano in particolare all'Arcella tra le vie Guardi, Bigolo, Del Giglio e nell'area del centro commerciale Galleria San Carlo. Nel quartiere vivono due dei tre arrestati, tutti tunisini e noti per reati di spaccio. Noureddine Kasdaoui, 53 anni, deve scontare un anno di reclusione, mentre al 27enne Jbeli Oussema spettano una condanna a due anni e 24.500 euro di multa. In manette per spaccio è finito anche il connazionale Achref Lajili, 30enne domiciliato a Mortise, che sconterà due anni e un mese.

Denunciati e prostitute identificate

Le quattro denunce vanno invece dall'immigrazione clandestina al porto abusivo. Due gli africani che non hanno rispettato l'ordine di lasciare l'Italia: sono un giovane gambiano rintracciato sul ponte Unità d'Italia e un tunisino scovato in via Bixio. É invece inottemperante a un foglio di via di tre anni un nigeriano di Marsala (Trapani) sorpreso in via Annibale da Bassano e denunciato. Infine l'accusa di porto abusivo ha colpito un ragazzo scoperto nel cuore della notte a bazzicare tra i veicoli parcheggiati con un cacciavite nello zaino, che ha fatto sospettare si trattasse di un topo d'auto. Due le prostitute romene identificate in via del Plebiscito e allontanate.

Degrado in centro storico

I controlli si sono concentrati anche sul cuore del centro storico, con gli agenti tornati a pattugliare il sottoportico della chiesa di Santa Maria dei Servi, lungo via Roma. Nonostante la posizione centralissima decine sono le lamentele dei residenti che segnalano persone che bivaccano e sporcano il marciapiede coperto. Otto gli identificati, tra cui quattro extracomunitari e due pregiudicati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Controlli nei locali

Occhi puntati poi su diversi locali setacciati dalla polizia locale, senza però riscontrare irregolarità, tra cui il Ristoben di via Belzoni, il Q.i.a.n. e il fast food Kebab in piazzale Stazione, il Caffè La Fontaine, Asian Fast Food e Al Mokka di corso del Popolo. Lungo la sponda del Piovego la polizia ha anche recuperato 35 grammi di marijuana nascosta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto a Maserà: muore insegnante di religione del Pietro d'Abano

  • Tragico incidente sulla Sr 308, morti il 19enne alla guida dell'auto e il camionista

  • In vacanza in Sardegna, cade dalla scogliera e muore sul colpo: lavorava all'ospedale di Padova

  • «Il suo reparto è in lutto con noi tutti»: infarto fatale per Elena, 39enne infermiera padovana

  • Grave incidente su via Vigonovese: muore un ciclista investito da un camion, si cercano testimoni

  • Mister Italia 2020: un 27enne di San Martino di Lupari vola in finale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento