Campagna Roadpol "Saferty Day": oltre 500 multe per gli automobilisti padovani

Le infrazioni più frequenti sono: il superamento del limite di velocità con ben 130 violazioni ed il mancato uso delle cinture di sicurezza con 40 trasgressioni    

La Polizia di Stato è in prima linea nell’impegno di sensibilizzazione e di controllo in materia di sicurezza stradale. Come negli anni precedenti il network Europeo delle Polizie Stradali ROADPOL (European Roads Policing Network) ha individuato la “Settimana Europea della Mobilità” dal 16 al 22 settembre 2020 e ha fissato nella giornata del 16 settembre 2020 l’evento europeo denominato “Safety Days”.

Giornata zero vittime

L’iniziativa, che ha il supporto della Direzione Generale Trasporti della Commissione Europea, ha lo scopo di ottenere, a livello europeo, una giornata con zero vittime sulle strade. Inoltre, richiama la necessità di riallinearsi all’obbiettivo europeo di riduzione del 50% del numero delle vittime sulla strada. Il progetto incoraggia gli utenti della strada a concentrarsi e a pensare prima alla sicurezza mentre guidano, camminano o vanno in bicicletta: tutti gli utenti della strada hanno un ruolo importante da svolgere e i piccoli cambiamenti possono fare una grande differenza. Soprattutto verso gli “utenti deboli” della strada come i fruitori delle due ruote e i bambini.

500 multe

Allo scopo di aumentare la consapevolezza degli automobilisti, durate i giorni programmati dal progetto, la Polizia ha messo in campo un cospicuo numero di pattuglie volte a prevenire e reprimere i principali comportamenti che costituiscono le cause principali di incidentalità stradali come: l’elevata velocità, il mancato uso delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta per i bambini, il mancato uso del casco e l’uso del telefono cellulare durante la guida. L’iniziativa, che si conclude oggi, si è rilevata efficace in termini di sensibilizzazione e i numeri lo dimostrano. Quasi 100 pattuglie della Polizia Stradale di Padova sono stata coinvolte principalmente lungo le arterie autostradali e di grande comunicazione provinciale. Durante i controlli sono stati fermati circa 400 veicoli ed i contesti sono stati più di 500. Le infrazioni più frequenti, tra gli automobilisti padovani, sono: il superamento del limite di velocità con ben 130 violazioni ed il mancato uso delle cinture di sicurezza con 40 trasgressioni. Anche le violazioni alle altre norme di comportamento del Codice della Strada hanno portato al contesto di più di 250 infrazioni.

Safery Day-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento