Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Este

Nuova ondata di denunce nella Bassa: lotta allo spaccio e ai guidatori alticci

Servizio di controllo intensivo da parte della compagnia dei carabinieri di Este che nella giornata di giovedì ha passato al setaccio strade e centri abitati della Bassa Padovana

Una verifica ad ampio raggio, realizzata con tutte le stazioni dipendenti e il supporto del Nucleo cinofili di Torreglia. I posti di blocco hanno portato al controllo di 39 veicoli, 125 persone e tre locali pubblici.

Lotta allo spaccio

Risultato importante a Montagnana, dove il cane antidroga Cyr ha permesso di recuperare più di un chilo di hashish (1,230 chili) nascosto nell'area esterna a un casolare abbandonato da tempo. Tre le persone segnalate alla prefettura come assuntori di stupefacente perché scoperte in possesso di piccole quantità di droga per uso personale. A Este un diciassettenne straniero è stato trovato con due grammi di hashish, stessa sostanza sequestrata a un ventenne di Merlara che ne aveva un grammo. A Montagnana è toccata invece a un pregiudicato padovano di 48 anni che aveva mezzo grammo di cocaina.

Alcol alla guida

Pugno duro anche nei confronti degli automobilisti, con due conducenti sanzionati e denunciati per guida in stato di ebbrezza. Al posto di blocco di Casale di Scodosia è stato fermato un pregiudicato ventisettenne cosentino che ha fatto registrare all'alcoltest un valore di 1,24 g/l, quasi tre volte oltre il limite, che gli è costato il ritiro della patente. Stessa sorte per un trentaquattrenne bloccato a Urbana, che ha soffiato 1,21 g/l.

carabinieri controlli stradali posti di blocco-2

Denunce e provvedimenti

É stato denunciato per violazione degli arresti domiciliari il quarantatreenne marocchino N.A. Quando i carabinieri si sono presentati nella sua abitazione per il controllo quotidiano lo hanno trovato in casa, ma in compagnia di un connazionale, pregiudicato e senza fissa dimora. Una visita non prevista dalle nome della detenzione domiciliare. É invece stata scoperta a Borgo Veneto la quarantacinquenne S.S., residente a Bollate e ricercata su mandato dell'Ufficio di sorveglianza di Milano. Fermata, è stata riaccompagnata nella sua abitazione di residenza dove sconterà la pena in regime di arresti domiciliari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova ondata di denunce nella Bassa: lotta allo spaccio e ai guidatori alticci

PadovaOggi è in caricamento