Prodotti alimentari non in regola: maxi sequestro della locale al Centro Ingrosso Cina

Il Comando di Padova continua nell’azione di controllo sistematica nel complesso commerciale di Corso Stati Uniti. Nel sopralluogo della scorsa settimana sono state riscontrate varie irregolarità

I ripetuti controlli della scorsa settimana al Centro Ingrosso Cina di corso Stati Uniti hanno evidenziato numerose irregolarità: le verifiche all'interno di due box hanno portato al sequestro di circa 320 confezioni di generi alimentari che non riportavano le necessarie indicazioni in lingua italiana, relative alla denominazione, all’elenco degli ingredienti, alla quantità ed alle condizioni di conservazione e d’impiego. In altri prodotti non appariva il nome dell’importatore con sede nella UE, mentre i generi di ortofrutta in esposizione non evidenziavano le previste informazioni di denominazione, origine, categoria previste dalla normativa. Inoltre sugli scaffali erano presenti numerosi contenitori in plastica contenenti legumi, frutta secca e altri alimenti non coperti. Gli agenti hanno anche controllato le bilance in uso, scoprendone una priva sia della marchiatura CE che dell’etichetta attestante l’avvenuta revisione periodica.

SANZIONI.

Le irregolarità riscontrate sono state sanzionate come previsto dalla legge, mentre la presenza degli alimenti sfusi e non coperti è stata segnalata alla ULSS. Gli agenti della polizia locale hanno compiuto un controllo anche in un esercizio commerciale di via Cile, sempre in zona Industriale, dove sono state sequestrate 1247 confezioni di prodotti alimentari prive della regolare etichettatura. Anche qui è stata rilevata la presenza di una bilancia in uso priva della necessaria revisione periodica.

CONTRASTO.

"L’attività di controllo è da sempre finalizzata alla prevenzione e repressione di illeciti amministrativi e penali - spiegano dal comando della locale - la tutela della legalità e con l’obiettivo principale di reprimere i fenomeni illeciti connessi al commercio e allo stesso tempo, di salvaguardare la sicurezza dei prodotti e la salute dei consumatori. Particolare attenzione è posta nel contrasto alla vendita di prodotti contraffatti o di qualità diversa dal dichiarato, non corrispondenti alle norme sul commercio internazionale, sull’etichettatura e sulla tracciabilità delle merci".

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Tumori, scoperto il meccanismo per il controllo della proliferazione cellulare

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

I più letti della settimana

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Fermata e soccorsa mentre corre nuda in centro a Padova: «Sono sonnambula»

Torna su
PadovaOggi è in caricamento