menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una delle mappe utilizzate dai carabinieri nella programmazione dei controlli

Una delle mappe utilizzate dai carabinieri nella programmazione dei controlli

Natale sicuro, l'occhio dei carabinieri sulla città: nel mirino anche lo spray urticante

Furti, scippi, sicurezza sui mezzi pubblici, lotta all'abuso di alcol e droghe, stretta sullo spray urticante. I militari stanno allestendo verifiche capillari tra il centro e i quartieri

Servizi sui mezzi pubblici, controlli capillari nei quartieri e verifiche serrate su stupefacenti e prodotti potenzialmente pericolosi. Questi i principali obiettivi delle operazioni che impegneranno i carabinieri di Padova per l'interno periodo natalizio.

Obiettivi sensibili

Dopo le maxi verifiche del weekend dell'Immacolata, con oltre 1300 fra persone e veicoli controllati in tutta la provincia, i militari della stazione del capoluogo tornano in campo con una serie di pattugliamenti straordinari fino a dopo Natale. L'eccezionalità dei servizi è dovuta alle particolari condizioni di questo periodo: centinaia sono le persone che si spostano in massa verso i centri cittadini o i grandi poli commerciali, richiedendo un monitoraggio costante sia dei luoghi affollati, che dei mezzi pubblici e delle abitazioni private lasciate incustodite.

Topi d'appartamento e borseggiatori

Tra i principali obiettivi da tenere sotto controllo ci sono le aree residenziali, che grazie alle molte ore di buio e alla prolungata assenza dei proprietari, sotto Natale sono una delle prede favorite per i ladri. Vi si uniscono i borseggiatori, che approfittano della calca per scippare passanti e turisti.

Mezzi pubblici

Per combattere la micro criminalità la presenza dei carabinieri sui mezzi pubblici in città sarà notevolmente aumentata. A bordo di autobus e tram verrà data la caccia a scippatori, clandestini, irregolari e spacciatori, che spesso usano il trasporto cittadino per dare meno nell'occhio. Oltre a proteggere i passeggeri, le attenzioni dei militari saranno rivolte anche ad autisti e controllori, per evitare che restino coinvolti in liti ed episodi violenti con chi tenta di viaggiare senza biglietto.

Posti di blocco

Stringenti anche le verifiche che nelle prossime settimane riguarderanno la periferia e i locali della movida. Ai controlli di lunedì all'Arcella si aggiungono quelli in programma a Brusegana, Chiesanuova, Altichiero, Pontevigodarzere, Voltabarozzo e Guizza, tutti punti nevralgici per il movimento da e per il centro cittadino. In queste zone si sono concentrati nelle ultime settimane numerosi posti di blocco per contrastare l'abuso di alcol e droga alla guida. Le decine di patenti ritirate e denunce degli ultimi weekend confermano il triste trend negativo che vede tanti automobilisti, anche molto giovani, mettersi al volante dopo aver alzato il gomito.

Spray urticante

Un'attenzione del tutto particolare sarà rivolta all'uso dello spray urticante dopo il clamore suscitato dai tragici fatti nell'anconetano. Il gas, comunemente noto come “spray al peperoncino” non può essere venduto ai minori di 16 anni e deve rispettare rigidi standard di sicurezza. I carabinieri controlleranno sia i venditori che eventuali persone scoperte in possesso delle bombolette: per chi detenesse materiale non a norma sono previste pesanti sanzioni. Oltre a rispettare gli standard di legge per la vendita, il flacone deve avere capienza inferiore a 20 millilitri e gittata massima di 3 metri. Il liquido può avere principio attivo fino al 10% e concentrazione fino al 2,5%, senza sostanze infiammabili o cancerogene.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento