menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raffica di sanzioni tra i Colli e le Terme: truffe, furti e patenti ritirate nel weekend di Pasqua

Il lungo fine settimana delle feste pasquali ha visto i carabinieri impegnati a tutto tondo per contrastare i reati. Centinaia di veicoli controllati e di persone identificate

Dieci denunce per reati contro il patrimonio e per guida in stato di ebbrezza. Questo il bilancio dei controlli straordinari effettuati dai carabinieri del comando provinciale di Padova in occasione delle festività pasquali nella zona delle Terme e dei Colli. Sottoposti a verifiche più di 100 tra motocicli, autovetture e mezzi pesanti e 340 persone sono state identificate.

Le misure straordinarie per il weekend

Bilancio positivo per i servizi svolti dai carabinieri delle dodici stazioni e dalle gazzelle del Radiomobile di Abano Terme durante le feste appena trascorse. Nel fine settimana è stata rafforzata l’attività di vigilanza e prevenzione, con i consueti servizi perlustrativi sul territorio e la presenza di pattuglie nella zona pedonale di Abano e a Monselice, in occasione dell’affollatissimo mercato settimanale del lunedì coinciso con la Pasquetta.

Truffa ad Abano

Nella zona termale i militari hanno denunciato in stato di libertà L.A., 34enne trentino gravato da precedenti, per truffa ai danni di un ignaro cittadino straniero a cui il malfattore aveva rubato i dati della carta di credito, usandola poi per prenotare un soggiorno in un albergo di Abano.

Ricettazione e oggetti da scasso

Due cittadini di nazionalità romena e senza fissa dimora, il 31enne I.S. e il 18enne I.F., sono stati fermati e trovati in possesso diversi strumenti atti allo scasso: una cesoia, una chiave inglese e due taniche da 5 litri piene di gasolio, oltre a circa 20 metri di cavo elettrico. Durante il controllo i due stranieri non hanno dato spiegazioni sulla provenienza del materiale e sul suo utilizzo, perciò sono stati denunciati per ricettazione e possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli.

Guida in stato di ebbrezza

Infine due automobilisti sono stati sanzionati durante i controlli dei militari lungo le strade. B.N., 39enne romeno, è stato denunciato perché sorpreso alla guida in evidente stato di alterazione alcolica, con un tasso di alcol nel sangue pari a 1,35 grammi per litro, e la patente glie è stata ritirata. il 18enne B.L. è stato invece trovato in possesso di 2,8 grammi di marijuana ed è stato segnalato alla prefettura. Episodio analogo anche in zona Colli, dove B.V., di 26 anni, è stato sorpreso alla guida con un tasso alcolemico di 1,72 grammi per litro e anche la sua patente è stata ritirata.

Furti e false dichiarazioni

Nella Bassa Padovana i militari di Conselve hanno denunciato in stato di libertà due marocchini per false dichiarazioni sulla propria identità e guida senza patente. Si tratta di E.A., 37enne, E.L.A., 27enne e del 20enne K.I., tutti irregolari sul territorio nazionale in quanto destinatari di un ordine di espulsione. Denuncia a piede libero anche per il 27enne R.A. e il 30enne M.E., entrambi con precedenti, accusati di furto aggravato. I due uomini avevano con sé 20 metri di cavo elettrico rubati in precedenza da una ditta dismessa di Monselice.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento