menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scatta il maxi controllo dei carabinieri, due persone arrestate e quattro denunciate

In manette un algerino, accusato di resistenza e violenza a pubblico ufficiale e uno spacciatore

Venerdì, in tarda serata, è scattato un controllo a tappeto del centro storico e della zona Arcella da parte dei carabinieri di Padova. 24 uomini e 9 volanti hanno passato a setaccio ritrovi di fortuna, locali pubblici, sale giochi, internet point e phone center. Sono state arrestate due persone; quattro quelle segnalate all’autorità giudiziaria, in stato di libertà, per vari reati e sono stati controllati 82 individui e 35 veicoli. Complessivamente sono stati sequestrati 17,6 grammi di marijuana e 3 grammi di eroina.

ARRESTI.

In manette O.M., 18 anni, di nazionalità algerina, irregolare. Il giovane, dopo essere stato notato in atteggiamenti sospetti, al fine di sottrarsi al controllo dei militari ha reagito con violenza opponendo resistenza nel tentativo di guadagnarsi la fuga. L’intervento congiunto di più pattuglie riusciva a bloccare lo straniero senza che nessuno dei coinvolti riportasse ferite. È stato quindi arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. E’ stato arrestato anche E.A., nigeriano, 26 anni, perché sorpreso in possesso di marijuana ai fini di spaccio.

DENUNCE.

Denunciati in stato di libertà: T.T. 17 enne, di nazionalità marocchina, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo eroina; L.M., tunisino, 39 anni, irregolare in Italia, responsabile del furto di un telefono cellulare ai danni di rumeno; O.C., nigeriano, 24 anni, inottemperante al provvedimento di espulsione emesso dal Questore di abbandonare il territorio dello Stato Italiano; B.A.A., 47 anni, marocchino, regolare, poiché ritenuto responsabile di maltrattamenti ai danni di un’anziana italiana, con la quale conviveva essendone il badante. E’ stato inoltre sottoposto al provvedimento di urgenza di allontanamento dalla casa familiare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento