Dagli spostamenti tra province alle visite ai parenti: ecco cosa si può fare nel Veneto "zona gialla"

Tutte le risposte fornite dal Governo sugli spostamenti in zona gialla e tra Regioni diverse

Il Governo ha pubblicato le Faq, vale a dire le Frequently asked questions o "domande frequenti", relative alle norme stabilite dal Dpcm del 3 novembre entrato in vigore venerdì 6 in tutta Italia. Il Paese è suddiviso su base regionale per fasce di rischio, tripartizione cui corrisponde un quadro normativo ogni volta differente. Le aree sono identificate dai tre colori: giallo (rischio moderato), arancione (rischio elevato), rosso (rischio massimo). 

Faq

Tra le questioni che più necessitavano di maggiore chiarezza, vi era senz'altro quella relativa agli spostamenti, sia all'interno di una stessa Regione, sia tra Regioni con differenti "colori" e dunque diverse normative di riferimento. Affronteremo anzitutto, con l'ausilio delle Faq, questo tema, ponendo l'attenzione naturalmente sulla zona gialla, essendo il Veneto inserito in questa fascia di rischio, ma anche sulla zona rossa in quanto coinvolge direttamente una Regione confinante come la Lombardia.

L'ARTICOLO COMPLETO CON TUTTE LE DOMANDE È DISPONIBILE A QUESTO LINK.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Lutto in questura a Padova: si è spento all'età di 36 anni l'agente delle volanti Michele Lattanzi

  • Coronavirus, Zaia: «Scommettiamo che prima di aprile il virus non se ne andrà?»

  • Violenza in Prato della Valle contro gli agenti di polizia: 4 operatori feriti, 5 arresti

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

Torna su
PadovaOggi è in caricamento