Cronaca

Fase 2, Conte: «Via libera al Decreto Rilancio da 55 miliardi di euro, ecco in cosa consiste»

Il Presidente del Consiglio rivela i contenuti del Decreto Rilancio e tutte le misure prese

Il premier Giuseppe Conte

Approvato dal Governo il Decreto Rilancio: il premier Giuseppe Conte e i Ministri Roberto Gualtieri (Economia e Finanze), Roberto Speranza (Salute), Stefano Patuanelli (Sviluppo Economico), Teresa Bellanova (Politiche Agricole Alimentari e Forestali).hanno spiegato nel dettaglio in cosa consiste.

Giuseppe Conte

«Per questo Decreto Rilancio verranno stanziati 55 miliardi di euro. Abbiamo lavorato a questo decreto sapendo che ci sono molte persone in difficoltà. Abbiamo potenziato cassa integrazione e bonus per autonomi, facendo in modo che le erogazioni arrivino in modo più rapido. Introduciamo anche delle misure di rilancio e di sostegno alle imprese tra cui aiuti a fondo perduto, riduzione delle tasse, sconti fiscali, sgravi per affitti e bollette elettriche. Aiutiamo le famiglie con figli che stanno vivendo in prima persona il problema della scuola e istituiamo anche un reddito di emergenza per le fasce della popolazione che hanno particolarmente bisogno. Per i lavoratori abbiamo messo in campo oltre 25 miliardi di euro: per professionisti e autonomi prevediamo al momento 600 euro subito. Per le imprese sono pronti quasi 16 miliardi di euro. Tagliamo anche 4 miliardi di euro di tasse. Via la prima rata Imu, poi, per alberghi, pensioni e stabilimenti balneari. Abbiamo previsto sconti fiscali per ristoranti e teatri. Rinviamo poi a settembre tutti gli adempimenti, le ritenute Iva, i contributi previdenziali, Inail, accertamenti e cartelle esattoriali. Aiutiamo a pagare poi anche gli affitti dei locali: fino al 60% degli affitti pagati in questi tre mesi potranno essere recuperati. Per le famiglie il reddito di emergenza per due mesi va dai 400 a 800 euro destinato a famiglie con Isee fino a 15mila euro. Rinnoviamo il bonus baby-sitter e lo raddoppiamo per chi non l'ha ancora utilizzato passando da 600 a 1.200 euro, e chi non lo usa per una baby sitter può utilizzarlo per pagare centri estivi e centri per l'infanzia dato che abbiamo lavorato per rafforzare questa offerta estiva. Rinnoviamo anche i congedi familiari. Per le persone con disabilità incrementiamo di 90 milioni di euro il fondo per le non autosufficienze e istituiamo il fondo di sostegno per le strutture residenziali per le persone con disabilità. Per quanto riguarda il settore edilizio introdurremo un super-bonus per la casa, tutti potranno ristrutturare le loro abitazioni senza spendere un euro. 3 miliardi e 250 milioni di euro verranno utilizzati per la sanità, mentre 1 miliardo e 450 milioni verrà utilizzato per le scuole per programmare un rientro a settembre in piena sicurezza e per la digitalizzazione e avremo 16mila nuovi posti per insegnanti di ruolo. Avremo inoltre 4mila nuovi ricercatori perché investiamo un miliardo e 400 milioni anche per il sistema universitario e della ricerca. Per il turismo ci sarà un bonus anche per le vacanze da spendere entro il 2020in alberghi e strutture ricettive fino a un massimo di 500 euro e sarà fruibile per tutte le famiglie con Isee inferiore a 40mila euro. Abbiamo un fondo strategico per il turismo e la promozione del turismo. Ristoranti e bar potranno occupare il suolo pubblico senza pagare la Tosap»: queste le parole del premier Giuseppe Conte nella diretta Facebook per il Decreto Rilancio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fase 2, Conte: «Via libera al Decreto Rilancio da 55 miliardi di euro, ecco in cosa consiste»

PadovaOggi è in caricamento