«Ho firmato un'ordinanza con importanti limitazioni anche per chi si muove a piedi o in bici»

Spiega Luca Zaia: «Gli spostamenti a piedi e in bici sono soggetti a importanti limitazioni venendo ammessi solo per comprovate esigenze. Chi vorrà uscire a piedi anche solo per portare in giro i propri animali domestici non potrà allontanarsi più di 200 metri rispetto alla propria abitazione. Supermercati e negozi alimentari chiusi alla domenica»

«Stiamo crescendo come dati. Voglio soffermarmi sui 1.070 ricoverati perché rappresenta un grande Hub, e voglio farlo capire a chi non ha ancora capito la gravità di questa situazione. Un quarto dei ricoverati in Veneto finisce intubato, e anche il dato sulla mortalità è importante. Noi non giochiamo a Monopoli quando chiudiamo un ospedale o prendiamo altre decisioni. Mi dispiace per le difficoltà che stiamo creando ai cittadini, ma i cittadini devono sentirsi parte di questa battaglia. Chi propone soluzioni senza sapere di cosa parla sappia che per un paziente affetto da Coronavirus serve 20 o 30 volte più ossigeno che per un paziente normale. Siamo in emergenza totale rispetto agli approvvigionamenti sanitari, anche per i farmaci. Dovevamo ricevere un carico di respiratori ed è stato dirottato verso altri lidi, così come per le mascherine perché arriva qualcuno con la valigietta piena che se le accaparra. Dobbiamo scovare insieme alla Guardia di Finanza chi se ne approfitta di questa situazione. Oggi arriveranno altre 200mila mascherine chirurgiche e Pff2 che distribuiremo negli ospedali. Un altro industriale veneto mi ha chiamato per proporre di produrre altre mascherine. Questa prodotta da Grafica Veneta non è uno straccio di carta, ma per legge è un dispositivo di protezione individuale non medico che però tramite decreto diventerà chirurgica. Le donazioni stanno andando benissimo, e ringrazio tutti i veneti per questo. Abbiamo ordinato 100.000 test che trovano gli anticorpi, ce ne hanno regalati altri 100.000 e ne acquisteremo altri ma ricordatevi che il test non è come il tampone. Voglio ringraziare una persona che con la sua famiglia ama il Veneto: Ennio Doris ieri ha versato 5 milioni di euro per aiutarci a vincere questa battaglia, e sono sicuro che farà da apripista per altri imprenditori veneti. Questa mattina ho firmato un'ordinanza, e da ora cambiano alcune cose: sono chiusi all'accesso di persone parchi e giardini pubblici, e anche gli spostamenti a piedi e in bici sono soggetti a importanti limitazioni venendo ammessi solo per comprovate esigenze. Chi vorrà uscire a piedi anche solo per portare in giro i propri animali domestici non potrà allontanarsi più di 200 metri rispetto alla propria abitazione. Gli esercizi che vendono generi alimentari saranno tutti chiusi alla domenica, dai piccolo negozi ai supermercati»: queste le dichiarazioni rilasciate da Luca Zaia nel consueto punto stampa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Investito in bicicletta dal rimorchio di un camion: 14enne in fin di vita

Torna su
PadovaOggi è in caricamento