Cronaca

«Sono senza mascherine e non posso uscire»: la polizia gliele porta a casa

Un anziano ha telefonato alla linea del 113 della Questura di Padova chiedendo aiuto in quanto a casa da solo con difficoltà di deambulazione e con il figlio in convalescenza per un intervento chirurgico

La consegna a domicilio delle mascherine da parte di un agente di polizia

Una storia a lieto fine. Di quelle da raccontare con estremo piacere. Soprattutto in questo periodo.

L'aiuto

Pomeriggio di sabato 28 marzo, sulla linea del 113 della Questura di Padova arriva una telefonata: dall'altro capo del telefono c'è un signore anziano spaventato. Vive in casa da solo con il figlio in convalescenza per un intervento chirurgico, e avendo difficoltà di deambulazione non sa come potersi procurare una mascherina per tutelare il figlio e sé stesso in questo momento particolare. Una richiesta di aiuto che è stata subito raccolta dagli agenti, i quali si sono prontamente recati a casa dell'uomo consegnandogli due mascherine, una per lui e l'altra per il figlio malato. Un piccolo ma a dir poco significativo gesto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Sono senza mascherine e non posso uscire»: la polizia gliele porta a casa

PadovaOggi è in caricamento