Coronavirus, lutto nel mondo dell'imprenditoria: scomparso l'ingegner Claudio Pancolini

Fondatore e presidente di Cib Unigas, azienda di Campodarsego leader nella produzione di bruciatori: aveva 80 anni

Claudio Pancolini seduto alla sua scrivania con i figli Riccardo e Filippo

Un grave lutto scuote il mondo dell'imprenditoria padovana e italiana: è morto l'ingegner Claudio Pancolini, fondatore e Presidente di Cib Unigas Spa, azienda di Campodarsego leader nella produzione di bruciatori.

Marco Schiesaro

L'ingegner Pancolini aveva 80 anni. Questo il ricordo di Marco Schiesaro, sindaco di Cadoneghe (dove Pancolini risiedeva): «Ci ha lasciati uno dei nostri concittadini migliori, l'ingegner Claudio Pancolini, fondatore e presidente di Cib Unigas Spa, pioniere del metano, sostenitore fin dagli anni '70 di una visione di tecnologia rispettosa dell'ambiente in anticipo di decenni sul proprio tempo. Ancora a 80 anni era presente ogni giorno in azienda, per sostenere e consigliare i figli Filippo e Riccardo e tutti i dipendenti: una vita dedicata interamente al lavoro, alla famiglia, a costruire tassello dopo tassello un futuro migliore per la sua comunità, attraverso l'impegno nel mondo dello sport e dell'associazionismo. È la prima vittima a Cadoneghe di questo maledetto virus: una perdita inestimabile per tutti noi. Alla famiglia esprimo il mio personale cordoglio, quello dell'Amministrazione comunale e dell'intera cittadinanza di Cadoneghe».

Assindustria Venetocentro

Questo, invece, il commosso ricordo di Massimo Finco, presidente vicario di Assindustria Venetocentro - Imprenditori Padova Treviso: «La perdita di Claudio Pancolini è un grande dolore, che è personale, di tutti gli imprenditori di Assindustria Venetocentro e di tutta la nostra comunità, che lo ha sempre visto attivamente presente, partecipe e innamorato degli incontri e del suo essere, come imprenditore, al servizio della propria terra. Ci ha dato tanto, con generosità e intelligenza, lasciandoci in un momento che è difficile nel presente e lo sarà ancor più nel futuro e dove il suo contributo sarebbe stato come sempre prezioso. Ci lascia una persona perbene e un grande imprenditore, uno di quelli che hanno fatto la storia dell’industria del Veneto e che ha avuto sempre il senso profondo del valore sociale dell’impresa, crescendo la quale cresce anche il benessere di quanti vi lavorano e della comunità nella quale si opera. L’ingegner Claudio è stato un imprenditore di razza, che ha saputo trasformare, con coraggio e tenacia, un “garage” artigianale in un grande gruppo industriale leader nel mondo. Un capitano d’industria che sapeva vedere lontano e che ha saputo gestire, con l’intelligenza e la cura di un padre, anche un bivio delicato come il passaggio di testimone in azienda, portando, accanto alla sua sapienza, nuova energia, innovazione, visione strategica. È importante, nel rimpianto per la sua mancanza, che la sua figura potrà essere esempio anche per molti altri in questo difficile momento e per la ripartenza che ci vedrà tutti impegnati. Mi stringo in un forte abbraccio alla Signora Maria Rosa, a Filippo e Riccardo ai quali esprimo la vicinanza e il cordoglio del Consiglio di Presidenza, del Consiglio Generale e di tutta Assindustria Venetocentro».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Calcio Padova

Anche il Calcio Padova ha voluto ricordare Claudio Pancolini con un comunicato: «Il Calcio Padova si stringe attorno alla famiglia Pancolini in questo momento di dolore per la scomparsa di Claudio Pancolini, fondatore della Cib Unigas. Assieme ai figli Filippo e Riccardo, Pancolini è stato uno degli imprenditori padovani più vicini alla Società biancoscudata, sia come socio che come sponsor, contribuendo alla rinascita dopo il crack del 2014 e con un’attenzione particolare per il settore giovanile confermata anche nell’attuale stagione sportiva». Parole a cui si aggiungono quelle pubblicate sul proprio profilo Facebook da Roberto Bonetto, ex presidente biancoscudato: «Cari tifosi del Padova, voglio dedicare un piccolo pensiero a un grande uomo che ci ha lasciato: I’Ing.Claudio Pancolini, papà del nostro ex socio Filippo Pancolini e fondatore della Cib Unigas, grande sponsor del Calcio Padova. Un grande uomo, una di quelle persone che hanno fatto grande l’Italia nel mondo. Un grande sportivo e sempre vicino alle realtà sportive con generose sponsorizzazioni. Io ho avuto il piacere di conoscerlo quando con Bepi Bergamin abbiamo costituito la Biancoscudati Padova e sin da subito ci è stato vicino con una generosa sponsorizzazione che fu importante per la nostra partenza. Molte volte era presente allo stadio con i nipoti e i figli Filippo e Riccardo a cui va tutto il mio affetto. Caro Ing.Claudio Pancolini, grazie di tutto quello che Lei e la sua Famiglia ha fatto per il Calcio Padova».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • Crisanti smentisce Zaia: «Il modello Veneto è merito dell'Università di Padova»

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Kenny Random, imbrattato il murale più fotografato di Padova

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • Live - Subito una classe isolata, tamponi a tappeto e didattica a distanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento